Mafia e scommesse a Bari: si cerca il figlio di Parisi

0
1222

Ci sono anche Tommy Parisi, il figlio cantante del boss di Bari Savinuccio, e il pluripregiudicato Vito Martiradonna, detto ‘Vitin l’Enèl’ (considerato cassiere del clan Capriati e oggi un ‘bookmaker’) tra i 22 destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita dalla Gdf nell’ambito di una indagine della Dda di Bari su un giro di scommesse online illegali gestite della mafia, con cui i due clan avrebbero movimentato oltre un miliardo di euro.

Nell’indagine, che ha portato al sequestro di beni per 200 milioni, e nella quale sono indagate 44 persone, si contestano, a vario titolo, i reati di associazione mafiosa, riciclaggio e autoriciclaggio, truffa e reati tributari, raccolta abusiva di scommesse, trasferimento fraudolento di valori e intestazione fittizia di beni. Oltre a Martiradonna sono stati arrestati anche i suoi tre figli Francesco, Mariano e Michele. Tommy Parisi, che è accusato di trasferimento fraudolento di valori con l’aggravante mafiosa, non è stato ancora catturato.

ansa

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO