Il libro di Stefano De Carolis sulla storia della malavita barese giunge a Roma nel Museo dei Carabinieri

0
633

Il libro di Stefano De Carolis sulla storia della malavita barese dal titolo “Con un piede nella fossa. 1861-1914: storie di malavita e camorra barese”  (Lb edizioni, pp. 170, 12 euro)  giunge a Roma, nel prestigioso Museo Storico dell’Arma dei Carabinieri. Oltre all’autore, relazioneranno la dott.ssa Eugenia Pontassuglia, Procuratore Nazionale Antimafia di Roma, il col. dei Cc Vincenzo Caiazzo e  il dott. Giuseppe Santorelli entrambi grafologi forensi. 

All’interno della programmazione i “Giovedì del Museo”, il libro sarà presentato il 15 novembre ore 17:00,  nella sede del museo in piazza del Risorgimento a Roma.

De Carolis è da tempo in tour per illustrare il contenuto di un libro che è il risultato di un lungo periodo di ricerche in archivio, con inedite notizie  sulla storia della malavita barese, dal 1861 al 1914. Il libro,  la cui prefazione è del Procuratore Antimafia di Bari e Foggia,  Giuseppe Volpe,  ha ottenuto pareri positivi da parte della  critica e il  patrocinio del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri di Roma e dell’Associazione Grafologica Italiana.

Nota sull’Autore

Stefano de Carolis, classe 1969, sottufficiale nell’Arma dei Carabinieri, ricercatore storico, cultore di storia patria e giornalista.

Specializzato nella Tutela e Salvaguardia del Patrimonio Culturale Nazionale, presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo del MiBACT di Roma. Già in servizio presso il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale.

Collabora con alcune testate giornalistiche locali e nazionali, e con il giornale statunitense, “L’Italo-Americano”, settimanale bilingue pubblicato dal 1908 in California U.S.A.

Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO