Progetto Antimafia Sociale a Bitonto: Comune e Scuola insieme

0
253

BITONTO, 29 OTT 2018 – Comune di Bitonto e Istituto di Istruzione Secondaria Superiore (IISS) “Volta–De Gemmis” presentano i risultati della prima fase del progetto di antimafia sociale, varato dall’Amministrazione comunale a fine 2017 con il coinvolgimento attivo di tutte le scuole superiori del territorio.

 

 

L’evento è in programma domani, martedì 30 ottobre, alle ore 12 nell’Aula magna dell’Istituto Tecnico Industriale “Volta” (via Matteotti, 197) e vedrà la partecipazione del sindaco di Bitonto, dott. Michele Abbaticchio, e della dirigente scolastica dell’Istituto, prof.ssa Giovanna Palmulli.

Con il Piano Sociale Antimafia Comune di Bitonto e l’IISS “Volta-De Gemmis”, individuato quale scuola capofila, hanno avviato un percorso di promozione dell’educazione alla cittadinanza democratica e alla legalità con la creazione di una Rete tra le scuole protagoniste di una serie di azioni, che hanno coinvolto in prima persona i ragazzi.

Nell’ambito del progetto, ribattezzato “La Legalità comincia dalla scuola”, è stata condotta un’indagine conoscitiva tra gli studenti delle scuole aderenti alla Rete sulla percezione della legalità per l’individuazione di specifici bisogni educativi. Il questionario è stato somministrato a un campione di 133 ragazze e 161 ragazzi, di età compresa tra 15 e 19 anni.

Alcuni studenti, poi, sono stati protagonisti attivi di un prodotto audio-video girato a scuola, nel quale sono documentati momenti di confronto e dialogo tra i ragazzi e il sindaco Michele Abbaticchio sui temi delle dipendenze e delle devianze giovanili.

L’evento di presentazione di domani sarà dunque dedicato alla presentazione dei risultati dell’indagine conoscitiva elaborati dalla docente e psicologa della scuola capofila, prof. Rosalia Modugno, del docu-film realizzato, nonché degli sviluppi futuri deI progetto, che  proseguirà con la programmazione di incontri e assemblee studentesche sui temi della legalità per la diffusione dei risultati delle azioni realizzate dalla Rete e con l’organizzazione, in collaborazione con le associazioni del territorio, di laboratori e campi scuola sul tema dell’antimafia sociale.

“Solo investendo concretamente in educazione alla cittadinanza e alla legalità – sottolineano l’assessore al welfare Gaetano De Palma e il sindaco Michele Abbaticchio – potremo aiutare i nostri giovani ad acquisire valori fondanti per il cittadino di domani come la solidarietà, l’equità sociale, la comprensione delle diversità culturali, il rispetto dei diritti umani e la lotta ad ogni forma di violenza, razzismo e mafia”.

redazione

LASCIA UN COMMENTO