In scena “Un barese a New York 3” a Bari dopo l’esperienza newyorkese

0
102

Sabato 27 alle 21 e domenica 28 ottobre, alle 18 e alle 21 al teatro Barium, che giunge quest’anno alla sua trentatreesima stagione teatrale, saranno proposte le repliche del nuovo spettacolo “Un barese a New York 3”, di e con Gianni Colajemma.

 

 

A rendere speciali queste messe in scena sarà proprio l’esperienza newyorkese, da poco terminata, del noto attore comico barese e del suo cast (composto da Lucia Coppola, Anna Vittoria Amore, Federica Antonacci, Maria Schino e Luca Mastrolitti) che hanno portato in scena domenica scorsa nel teatro dello Snug Harbor Cultural Center di New York le simpatiche vicende di Joe, aspirante attore professionista che da Bari, sua terra natia, decide di trasferirsi oltre oceano per cercar fortuna e diventare un artista famoso.

Portare in scena ‘Un barese a New York’ proprio nella Grande Mela – ha affermato Colajemma – è stata un’esperienza splendida, unica e meravigliosa. Questa è stata possibile grazie alla nostra testa dura, tipica dei baresi e alla capacità di superare tanti ostacoli e tanti inconvenienti. Lo spettacolo è stato molto apprezzato, ci siamo commossi tutti sia noi sul palco che gli spettatori. Abbiamo nel cuore e nella mente questa fantastica avventura ed esperienza per la quale qualche ringraziamento è doveroso, verso tutti coloro che hanno dato il loro contributo”.

A Bari andrà in scena il terzo capitolo della saga iniziata nel 2016 che, in questa versione, porta alcune novità a livello narrativo. “Un barese a New York” è una sit-com teatrale e dunque la location nella quale si svolgono gli avvenimenti è sempre quella, ovvero la casa in Joe è in fitto, un piccolo appartamento tipico newyorkese. Qui si alternano vari personaggi, che per motivi vari si affacciano per interagire con Joe, il quale oltre ad avere un obbiettivo ben preciso in mente, soprattutto per avere le disponibilità economiche per pagarsi da vivere, è una persona molto simpatica, altruista, socievole e solare come tipicamente sono i baresi.

Ho voluto far vedere come si può comportare un barese in una grande città estera. Ho immaginato New York perchè è un simbolo dell’America, è il sogno americano che per chiunque ha un significato personale. Per Giovanni è fare l’attore, per altri è aprire un grande negozio, qualcun altro vuole costruire un altro grattacielo e via dicendo. È un sogno”.

Il far rivivere certi usi e costumi baresi ha emozionato la platea americana, composta in maggior parte da persone nate e vissute in Italia, successivamente trasferitesi in America per lavoro o altri motivi.

Tanti sono stati gli italo americani che abbiamo avuto il piacere di incontrare e ci hanno manifestato il loro calore e la loro sincera gratitudine per aver fatto ricordare loro un po’ della loro terra d’origine, non solo con lo spettacolo, ma anche con battute, chiacchiere e confronti. È stata una splendida esperienza che ci riportiamo insieme a Bari per continuare questa nostra avventura”.

Teatro Barium – Via Pietro Colletta, 6 – Bari

Infoline: 0805617264 – 3935350241

Inizio spettacolo: 18:00 sabato – 18 e 21 domenica

redazione

Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO