Puglia: sequestri preventivi di scuole materne paritarie a Valenzano e in provincia di Brindisi

0
1925
Bambini piccolissimi, tenuti in un appartamento da persone senza alcun titolo. Così si erano organizzati dei cittadini di nazionalità Srilanka, in zona S. Croce in Gerusalemme/S. Giovanni, dove una donna dirigeva, aiutata dal marito, un asilo nido in un appartamento di 90 mq. a livello stradale. I vigili del gruppo GSSU, dopo un esposto, sono intervenuti per immediate verifiche, constatando che l'attività, facente capo ad una associazione culturale, era di fatto completamente abusiva: al momento dell'interventi erano presenti solo due bimbi, di cui uno in carrozzina, ma si calcola che i piccoli ospiti potessero arrivare a una decina circa. Roma, 5 febbraio 2016. ANSA/ POLIZIA ROMA CAPITALE +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Il sequestro preventivo di tre scuole materne paritarie, due a Valenzano (Bari) e una in provincia di Brindisi è stato eseguito dai Carabinieri su disposizione della magistratura barese.

Contestualmente ai provvedimenti di sequestro preventivo, sono state eseguire perquisizioni domiciliari nei confronti di 18 indagati, tutti di Valenzano, nei confronti dei quali la Procura di Bari ipotizza a vario titolo i reati di truffa aggravata e falso per fatti risalenti agli anni 2008-2010. Tra i destinatari delle perquisizioni, che hanno riguardato anche gli uffici del Comune, attualmente commissariato, ci sono l’ex consigliere comunale Massimo Sollecito e sua moglie, Rosa Agostinelli, titolare della società cooperativa sociale “I cuccioli dell’Aquilone” i cui beni, i tre asili, sono finiti sotto sequestro. Tra gli indagati che hanno subito oggi le perquisizioni domiciliari ci sono anche ex e attuali dipendenti comunali. Stando all’ipotesi accusatoria, la società avrebbe percepito indebitamente contributi pubblici.

ansa

redazione

Fumai Costruzioni
Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO