Scontro treni Andria Corato: Mit responsabile civile

0
263
A man watches the scene of a train accident after two commuter trains collided head-on near the town of Andria, in the southern region of Puglia, killing several people, Tuesday, July 12, 2016. (ANSA/AP Photo/Gaetano Lo Porto)

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Ferrotramviaria sono stati ammessi come responsabili civili all’udienza preliminare sulla strage ferroviaria che il 12 luglio 2016 causò tra Andria e Corato, nel nord Barese, la morte di 23 persone il ferimento di altri 51 passeggeri.

Il gup di Trani, Angela Schiralli, dinanzi al quale si sta celebrando l’udienza preliminare, ha rigettato le richiesta di estromissione di Mit e società ferroviaria, ed ha accolto la richiesta di esclusione della Regione Puglia, che nel processo è parte civile.
Rischiano il rinvio a giudizio 18 persone tra dirigenti e dipendenti della società Ferrotramviaria e del Ministero accusati, a vario titolo, di disastro ferroviario, omicidio colposo, lesioni gravi colpose, omissione dolosa di cautele, violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro e falso.

ansa

redazione

Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO