Bergamo, trovato il corpo carbonizzato di un docente originario di Lecce

0
628
Un incendio di rifiuti tossici ha fatto scoprire ai carabinieri una discarica abusiva sulle sponde del fiume Aniene, Roma, 30 settembre 2018. Una densa colonna di fumo che si levava all'altezza di via Salaria, nei pressi del Foro Italico, ha allertato una pattuglia di carabinieri della stazione Roma viale Libia che ha effettuato una verifica. Allertati anche i colleghi del Nucleo investigativo del Gruppo Forestale di Roma, i militari hanno individuato un incendio in un accampamento di fortuna nascosto tra la fitta vegetazione, lungo le sponde del fiume Aniene. Sorpresi due romeni di 24 e 51 anni, entrambi senza fissa dimora e con precedenti, mentre domavano un incendio di rifiuti speciali. Dai successivi accertamenti, i carabinieri si sono trovati davanti ad una vera e propria discarica abusiva e hanno accertato che i due stavano bruciando materiale plastico e ferroso. ANSA/ UFFICIO STAMPA CARABINIERI +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Un docente delle superiori di Bergamo, Cosimo Errico, 58 anni, originario di Lecce, è stato ucciso la notte scorsa a Entratico (Bergamo): il corpo è stato trovato carbonizzato dal figlio.

Da una prima analisi del medico legale, sul corpo sono emerse anche delle ferite da arma da taglio. I carabinieri indagano per omicidio. L’uomo mancava da casa da ieri sera, quando si era recato a una cascina didattica che gestiva, dov’è stato poi trovato carbonizzato.

ansa

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO