Bari, domenica 30 settembre appuntamento con la sesta edizione della Distinguished Gentleman’s Ride

0
220

Con Distinguished Gentleman’s Ride, domenica 30 settembre migliaia di distinti signori, in oltre 650 città nel mondo, indosseranno la cravatta, arricceranno i baffi, stireranno i propri tweed e inforcheranno le motociclette classiche e d’epoca per raccogliere fondi e sensibilizzare sui temi della salute maschile, in particolare la ricerca sul cancro alla prostata e la prevenzione del suicidio.

 

La manifestazione, in programma anche a Bari su iniziativa del Moto club Bari, è stata presentata questa mattina, a Palazzo di Città, alla presenza dell’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli e della presidente del Municipio I Micaela Paparella, dal coordinatore dell’evento Franco Di Terlizzi (noto come Franky RockerS) e da Michele Loiacono del Moto club Bari 1976.

Alla conferenza stampa ha partecipato anche il presidente della commissione Cultura del Municipo II Massimo Zaccaria.

“Nel ringraziare l’amministrazione comunale – ha spiegato Franco Di Terlizzi – per averci consentito anche quest’anno di organizzare questa bella iniziativa per la quinta volta a Bari, colgo l’occasione di ricordare che, oltre l’aspetto ‘goliardico’ e spensierato della giornata, sarà la solidarietà il vero tema del coloratissimo corteo di domenica: una raccolta fondi libera, finalizzata alla cura del tumore alla prostata e, novità degli ultimi due anni, anche della salute mentale: abbiamo infatti riflettuto sull’aumento dei suicidi tra uomini. Ci aspettiamo una grande adesione di appassionati delle due ruote: la scorsa edizione eravamo più di mille motociclisti, venuti da tutta la regione ma anche dalla Basilicata. Quest’anno certamente supereremo questa cifra”.

“Questa manifestazione – ha spiegato Pietro Petruzzelli – ogni anno sempre più divertente, unisce alla perfezione eleganza, trasgressione e solidarietà: a questo riguardo, voglio sottolineare che la raccolta fondi promossa dal DGR costituisce un obbligo morale, al quale dovremmo essere tenuti tutti noi, anche se una motocicletta non la possediamo. Obiettivo dell’amministrazione è educare la collettività all’amore per la salute e al rispetto della propria vita attraverso lo sport”.

“Il Municipio – ha sottolineato Micaela Paparella – è ben lieto di patrocinare questa manifestazione, che diventa ogni anno sempre più partecipata e più grande. Domenica il territorio municipale si tingerà di tanti colori e, tra l’altro, il percorso, tutto via mare, consentirà ai centauri di apprezzare le numerose bellezze architettoniche e naturalistiche del nostro territorio. Ricordo infine ai partecipanti di donare per sostenere una nobile causa”.

Michele Loiacono ha ricordato come, tra gli obiettivi del DGR, vi siano anche la sicurezza stradale e il rispetto degli altri utenti della strada: “Il divertimento e la goliardia – ha spiegato – non devono far dimenticare l’anima educata e gentile del motociclista, troppo spesso invece etichettato come un fuorilegge burbero e senza regole. Noi del Moto Club Bari siamo stati sempre molto attenti al tema dell’educazione stradale e domenica, marciando in gruppo durante il corteo, daremo consigli ai partecipanti organizzeremo sistemi di staffetta, aiutati in questo dagli agenti della Polizia locale”.

L’appuntamento è per domenica,alle ore 9, in piazza Libertà; la partenza del corteo è prevista alle 10.15, poi la parata per le vie centrali di Bari con arrivo in piazzetta Mar del Plata a Torre a Mare per i festeggiamenti con i partecipanti.

All’arrivo, spazio all’intrattenimento assicurato da una band musicale che eseguirà pezzi rockabilly, charleston e swing e dall’esposizione di modelli di motociclette

Per maggiori informazioni e per le donazioni visita il sito: www.gentlemansride.com

Il Distinguished Gentleman’s Ride è stato fondato a Sidney, in Australia, da Mark Hawwa. È stato ispirato da una foto di Don Draper, protagonista di Mad Men, a cavallo di una moto classica con addosso il suo abito migliore. Mark decise che un giro in moto a tema sarebbe stato un ottimo modo per combattere lo stereotipo, spesso negativo, dei motociclisti e, allo stesso tempo, per connettere le comunità motociclistiche esclusive.

Quella prima manifestazione, nel 2012, ha radunato oltre 2.500 motociclisti in 64 città riscuotendo un successo tanto grande che il fondatore si è interrogato sul moso in cui avrebbe potuto essere utilizzato a sostegno di una buona causa.

 

Per consentire il regolare svolgimento, sono state disposte le seguenti limitazioni alla circolazione:

 

Il giorno 30 settembre 2018:

 

  1. dalle ore 05.00 alle ore 11.00 e, comunque, fino al termine delle esigenze, è istituito il “Divieto di sosta – Zona rimozione” sulla piazza della Libertà;
  2. dalle ore 05.00 alle ore 16.00 e, comunque, fino al termine delle esigenze, è istituito il “Divieto di sosta – Zona rimozione” sulle seguenti strade e piazze:
  3. via Leopardi, ambo i lati, tratto compreso tra largo Leopardi e piazzetta mar del Plata;
  4. piazzetta Mar del Plata, esclusivamente per il tratto frontale alla via Leopardi;
  5. lungomare Duca degli Abruzzi, tratto antistante il giardino della piazzetta Mar del Plata;
  6. dalle ore 10.00, relativamente al passaggio dei motociclisti, è istituito il “Divieto di circolazione” sul seguente percorso:

piazza Libertà, corso Vittorio Emanuele II, piazza Massari, lung.re sen. A. De Tullio, piazzale C. Colombo, lung.re Imp. Augusto, piazzale IV Novembre, corso Cavour, via A. Sordi, via XXIV Maggio, lung.re sen. A. Di Crollalanza, piazza Diaz, lung.re N. Sauro, piazza Gramsci, lung.re Perotti, corso Trieste, lung.re Di Cagno Abbrescia, lung.re A. Giovine, via M. Interesse, via S. Giorgio, strada detta della Marina, via L. Colonna, via Bari, via G. Signorile, largo Leopardi, via Leopardi, piazzetta Mar del Plata, lung.re Duca degli Abruzzi.

redazione

Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO