Inside Jazz Quartet riapre la rassegna “Nel Gioco del Jazz” al Forma di Bari

0
307

Riprende la stagione al Forma con il decennale della rassegna “Nel Gioco del Jazz”.

 

Sul palco, salutati con calore che un pubblico di appassionati, l’Inside Jazz Quartet che si è esibito sabato scorso ( 22 settembre 2018) al teatro Forma di Bari; gruppo affiatato di fama internazionale condotto dal sassofonista Tino Tracanna, accompagnato dal batterista Tommaso Bradascio, dal pianista Massimo Colombo e dal contrabbassista Attilio Zanchi. Il primo e l’ultimo provenienti dallo storico quintetto di Fresu. Cerimoniere della bella serata Roberto Ottaviano che ha ricordato i dieci anni della rassegna e presentato il quartetto.

Tracanna, maneggiando con straordinaria perizia due sax che non aveva mai utilizzato, e precisando che il sax tenore era uno strumento degli anni sessanta, ha rivendicato la scelta inusuale per quel gruppo di aver raccolto, con l’album “Portraits”, riproposto pressoché  integralmente, brani di alcuni mostri sacri della scena jazzistica mondiale.

Ha sottolineato che la loro è una ricerca quasi introspettiva, che va all’interno (inside).

Abbiamo assistito ad una sorta di riproposizione delle passioni e dei percorsi di tutti i componenti del quartetto. Difatti, accanto ai pezzi classici di Monk, Mingus, Holland, Shorter, Lateef,  sono stati proposti brani composti dagli stessi componenti della band, dedicati ai loro maestri.

Alcuni passaggi hanno deliziato il pubblico seguendo ritmi e melodie originarie, in altri casi il quartetto ha dato sfogo alla improvvisazione.

Numerosi i duetti e le divagazioni fra Tracanna e Bradascio. Poi inaspettatamente Tracanna,  dichiarando che malgrado l’antica amicizia non si è mai esibito con il padrone di casa, ha chiamato sul palco Ottaviano.

Passando all’etnojazz di Jusef Lateef,  i due hanno duettato entusiasmando il pubblico, sorretti dall’ottimo Bradascio.

Platea soddisfatta e plaudente alla fine.

Pierluigi Balducci

LASCIA UN COMMENTO