Bari, penalità al Comune sui canoni di locazione: Di Rella chiede lo stanziamento di 500 mila euro

0
9395

Si terrà questa sera a Bari, nella sala consiliare del Comune, il consiglio comunale con 143 punti all’ordine del giorno.

Una giornata intensa per i consiglieri del Comune di Bari che questa sera, a partire dalle ore 16:30, cercheranno di portare a termine un consiglio con 143 punti all’ordine del giorno.  Di poche ore fa la comunicazione del consigliere Pasquale Di Rella, giunta in redazione.  Nella stessa si fa riferimento alla delicata questione della concessione di contributi sui canoni di locazioni, anno 2016.  L’omesso cofinanziamento del fondo regionale per i contributi alloggiativi comporterà – dichiara Di Rella –  la liquidazione di somme irrisorie nei confronti degli aventi diritto. Il consigliere comunale tenterà di porre all’attenzione del consiglio odierno il reale problema, con atti e delibere “alla mano”.

Con delibera di Giunta Regionale, la n. 11197/2017 la Regione Puglia ha assegnato al comune di Bari euro 1.352.553,44 per la concessione di contributi su canoni di locazione, per l’anno 2015. Con la successiva n. 1468/2018, ha assegnato al Comune di Bari euro 1.138.483,09, per la concessione di contributi su canoni di locazione, anno 2016. Per Di Rella è stata irrogata una penalità di euro 126.498,12 dalla Regione Puglia al Comune di Bari per l’anno 2016, a causa della mancata partecipazione dell’Ente al cofinanziamento del fondo assegnato per l’anno 2015.

I conti non tornano  per Di Rella  e non pochi saranno i “grattacapi” per chi attende il contributo che, per la maggior parte dei casi, è  fonte di sopravvivenza.

Infatti – continua Di Rella – il fondo stanziato dalla Regione Puglia in favore del comune di Bari per l’anno 2016 è inferiore di euro 214.070,35 rispetto  a quello stanziato per l’anno 2015. Ancora, si prende atto della comunicazione dell’assessore al Patrimonio durante la seduta consiliare del 18 settembre u.s inerente il cofinanziamento del fondo regionale stanziato per l’anno 2016 con un importo pari ad euro 228.000,00 che è solo di poco superiore alla decurtazione deliberata dalla Regione Puglia (214.070,35). Per Di Rella occorre porre rimedio e subito. Infatti, a suo dire, l’importo di euro 228.000,00 previsto dalla Giunta Comunale è assolutamente insufficiente a garantire la liquidazione di contributi dignitosi nei confronti degli aventi diritto. Quali le soluzioni? Di Rella le elenca nella richiesta protocollata in data 24 settembre 2018:

  • reperire e stanziare l’ulteriore somma di euro 500.000,00 (in aggiunta alla somma di euro 228.000,00 già prevista) per cofinanziare il fondo per la concessione di contributi sui canoni di locazione, anno 2016, procedendo, ove occorra ad una variazione di bilancio;
  • porre in essere ogni provvedimento utile al fine di garantire la liquidazione dei contributi sui canoni di locazione, anno 2016 agli aventi diritto entro e non oltre il 20 dicembre 2018;
  • sollecitare la pronta adozione della deliberazione di Giunta Regionale che assegni il fondo per la concessione di contributi sui canoni di locazione, anno 2017 e a relazionare in aula in merito entro e non oltre il 31 ottobre 2018.

La proposta di Rella non è stata accolta in aula.

Antonio Carbonara

 

Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO