“Se volete fucilatemi!”, l’esternazione di Enrico Balducci: la sua vicenda ancora sotto i riflettori della stampa

0
693

Oggi un quotidiano parla male di me. Per una vicenda antica e dolorosissima che non c’entra nulla con la politica“.

 

Così Enrico Balducci, ex consigliere regionale Puglia e attuale Segretario provinciale di Bari della Lega, commenta sulla sua pagina facebook alcune dichiarazioni uscite quest’oggi su un giornale locale barese.  La questione è relativa alla condanna a 3 anni e 8 mesi di reclusione per omicidio preterintenzionale. I fatti risalgono alla sera del 5 giugno 2010, quando Balducci, gestore di un distributore di carburante a Palo del Colle, subì l’aggressione da parte di due malviventi. Vittima dell’ennesima rapina, l’ex consigliere sparò con un’arma detenuta legalmente ai due rapinatori, uccidendo il 23enne Giacomo Buonamico e ferendo il 25enne Donato Cassano.

Se volete fucilatemi! – continua Balducci sul suo profilo facebook –  Mi trovo a fare quello che faccio soprattutto perché so di avere subito una grande ingiustizia e nessuno, mai più, deve vivere quello che ho subito io. L’imbarazzo dovrebbero provalo solo coloro che scrivono articoli sul nulla perché non sanno più che pesci prendere“.

«Ho dei rimorsi, ma non volevo uccidere, mi stavo solo difendendo», ha commentato Balducci dopo la lettura della sentenza.

Antonio Carbonara

 

 

Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO