FARM FESTIVAL – Castellana Grotte, lunedì 6 e martedì 7 agosto

0
618

Le nuove espressioni della musica indie e della club culture, la danza, le arti visive e la cultura enogastronomica. A Castellana Grotte torna il Farm Festival organizzato da I Make di Putignano e la Piccola Bottega Popolare di Alberobello. Lunedì 6 e martedì 7 agosto la splendida Masseria Papaperta si farà teatro di un’articolata esperienza sensoriale.

 

 

Lunedì 6 agosto, sul main stage, il programma dei live si apre alle ore 21.30 con Gigante, il bassista dei Moustache Prawn, tra i gruppi di punta dell’alternative rock, e prosegue alle 22.35 il cantautore Francesco De Leo con il suo progetto dream-pop «La Malanoche». Chiudono il set, un quarto dopo la mezzanotte, i Toy, il quintetto inglese di Tom Dougall, Dominic O’Dair, Maxim “Panda” Barron, Charlie Salvidge e Alejandra Diaz che mescola psichedelica, krautrock, indierock e shoegaze. Sul dream stage la musica inizierà alle 20.30 con un dj set e andrà avanti alle 22.15 con il trombonista barese Michele Marzella, con le sue escursioni tra jazz e world music. A chiudere, un quarto all’una di notte, il set di Dj Tuppi dj, fondatore dei Pooglia Tribe, lo storico collettivo barese di hip hop.

Le creazioni di alcuni importanti esponenti della visual art accompagneranno i percorsi musicali tra le pietre secolari della Masseria Papaperta, dove Vito Capozza, a partire dalle ore 19, sino a notte fonde, creerà delle opere in ferro dal grande impatto scenico e simbolico durante una performance intitolata «The Look Towards the Light» a cura di Fatti di China, collettivo di sei artisti che a sua volta, dalle ore 22 sino alla mezzanotte, produrrà opere uniche su superfici diverse. Inoltre, la Masseria Papaperta sarà colorata a animata, dalle ore 19 sino a notte fonda, dalle installazioni video di Raffaele Fiorella, «Visioni sospese», realizzate in collaborazione con la Fondazione Pino Pascali, e ospiterà la mostra fotografica di Valentina Ladogana «Ritratti di…» ispirata al mondo pittorico di Leonardo Da Vinci, Jan Van Eyck e Rembrandt.

Dalle ore 21 sino all’una di notte si starà con il naso all’insù per ammirare le danze aeree della Compagnia Eleina D e le spettacolari evoluzioni sospese coreografate da Vito Cassano e Claudia Cavalli. Mentre in un’area più appartata della masseria, chi vorrà fare Skywatching guarderà sempre verso l’alto, ma per ammirare le stelle, a occhio nudo e con i telescopi, dalle ore 22 all’una di notte.

E, ancora, artigianato e creazioni vintage dei nuovi creativi pugliesi e proposte enogastronomiche, anche di piatti vegetariani e vegani,  birre artigianali, drink, cocktail e degustazioni di vini, con grande attenzione alle tipicità regionali.

Ricca di proposte anche la seconda giornata del Farm Festival, in programma martedì 7 agosto, con ospiti della sezione live Ainè, Lucia Manca, Myss Keta, Matias Aguayo, Wamboo P e Pepp Oh.

Info www.farmfestival.it

redazione

LASCIA UN COMMENTO