Piano Lab, Pasquale Iannone a Martina Franca (sabato 14 luglio), Danilo Tarso a Ostuni per un concerto al tramonto (domenica 15 luglio)

0
159

È Pasquale Iannone il grande protagonista del quarto appuntamento del festival itinerante Piano Lab, in programma sabato 14 luglio, a Martina Franca, nella Chiesa di San Francesco (ore 20.30). Tra i capofila del movimento di pianisti pugliesi che da tempo fa parlare di sé nel mondo e che il Nuovo Mondo ha conquistato suonando alla Carnegie Hall di New York, Iannone celebrerà Schubert, Chopin e Rachmaninov accanto a Moriz Rosenthal con un recital al termine del quale il pianoforte resterà a disposizione di chiunque voglia testare il proprio talento in vista della due giorni di «Suona con noi» dell’11 e 12 agosto a Martina Franca. La seconda edizione di Piano Lab, organizzata con la collaborazione di Marangi Strumenti Musicali e delle più prestigiose case di produzione di pianoforti al mondo, oltre agli special event di Stefano Bollani a Martina Franca (5 agosto) e Giovanni Allevi a Ceglie Messapica (9 agosto), avrà – infatti – come momento centrale la due giorni di «Suona con noi», quando verranno suonati in contemporanea diversi pianoforti in vari punti del centro storico di Martina Franca per far incontrare i grandi interpreti e quei professionisti o anche semplici appassionati che avranno prenotato la propria performance sul sito della manifestazione www.pianolab.me entro il 15 luglio.

Ad aprire il concerto di Iannone, che Aldo Ciccolini ha definito «tra i pianisti che “sanno” non soltanto suonare ed interpretare, ma affrontare le pagine più ardue del repertorio virtuosistico», alcune tra le pagine più celebri di Franz Schubert, ovvero la Sonata D784, che inaugura la serie delle sette straordinarie ultime sonate del compositore viennese. A traghettare il pubblico negli anni Quaranta dell’Ottocento sarà la musica di Fryderyk Chopin con lo Scherzo n. 4 op. 54, pagina definita fascinosa e geniale dai critici. Capolavoro fra i più alti in assoluto nella produzione chopiniana, proiettato decisamente verso il futuro, il quarto scherzo è paradossalmente rimasto uno dei meno conosciuti del musicista polacco. Il programma proseguirà con i Sei momenti musicali op. 16 di Sergej Rachmaninov, raccolta di brani composta nel 1896 che recupera, in un certo senso, l’eredità romantica di Chopin e ne ripropone a tratti le difficoltà esecutive. A concludere il concerto il Carnaval de Vienne di Moriz Rosenthal, allievo di Liszt.

            Info 080.4301150 e www.pianolab.me

Piano Lab 2018

DANILO TARSO

concerto al tramonto

domenica 15 luglio, ore 18.30

Torre Pozzelle

Ostuni (Br)

In collaborazione  con il Parco delle Dune Costiere

Luogo tra i più incontaminati del litorale ostunese, con piccole calette di sabbia e un’antica torre aragonese a vegliare su un mare limpidissimo, Torre Pozzelle si fa teatro di un concerto al tramonto del pianista Danilo Tarso, domenica 15 luglio, alle ore 18.30, per il festival itinerante Piano Lab (ingresso libero). L’appuntamento esclusivo, realizzato in collaborazione con il Parco delle Dune Costiere nel quale Torre Pozzelle si trova, rappresenta una delle tappe di avvicinamento a «Suona con noi», la due giorni a Martina Franca dell’11 e 12 agosto, quando verranno suonati in contemporanea diversi pianoforti in vari punti del centro storico per far incontrare i grandi interpreti e quei professionisti o anche semplici appassionati che entro il 15 luglio avranno prenotato la propria performance sul sito della manifestazione www.pianolab.me. La seconda edizione di Piano Lab, organizzata dalla Ghironda con la collaborazione di Marangi Strumenti Musicali e delle più prestigiose case di produzione di pianoforti al mondo, avrà anche gli special event di Stefano Bollani a Martina Franca (5 agosto) e Giovanni Allevi a Ceglie Messapica (9 agosto).

 Lo stesso Danilo Tarso lo scorso anno si era reso protagonista di un altro concerto al tramonto nel Parco delle Dune Costiere, nei pressi della Masseria Fontenuova. E ora a Torre Pozzelle, dove Piano Lab prosegue il proprio impegno nella valorizzazione dei luoghi più belli di Puglia, presenterà «No Boundaries», progetto musicale che non prevede alcun confine territoriale. Perfezionatosi in ambito classico con Bruno Canino, Roberto Cappello, Pierluigi Camicia e Michele Marvulli prima di intraprendere i sentieri del jazz con Nico Morelli e incontrare sulla propria strada Franco D’Andrea, Rita Marcotulli e Stefano Bollani, il pianista tarantino proporrà composizioni originali e improvvisazioni muovendosi tra classica, tradizione popolare salentina, jazz, rock e cantautorato.

Torre Pozzelle è raggiungibile percorrendo la SP Ostuni-Torre Pozzelle o la SS 379 Bari-Brindisi, seguendo le indicazioni per Torre Pozzelle.

Info 080.4301150 e www.pianolab.me.

redazione

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO