Bari Piano Festival, presentato il programma degli appuntamenti: dal 25 agosto al 6 settembre

0
195

È stato presentato questa mattina, a Palazzo di Città, l’intero programma della prima edizione del “Bari Piano Festival”, in programma dal 25 agosto al 2 settembre prossimi in alcuni dei luoghi più suggestivi e simbolici della città con la partecipazione di grandi musicisti e giovani promesse.

 

Il festival è stato anticipato il 7 aprile scorso da una straordinaria anteprima sulla terrazza del Fortino Sant’Antonio con il concerto di Roberto Cominati, uno dei pianisti più apprezzati del panorama musicale contemporaneo.

Ad illustrare i dettagli dell’iniziativa, programma e aspetti organizzativi, l’assessore alle Culture Silvio Maselli, il direttore del Teatro Pubblico Pugliese Sante Levante e il maestro Emanuele Arciuli, direttore artistico della rassegna. Bari Piano Festival si terrà anche in luoghi poco frequentati da artisti e musicisti, come la Casa circondariale e l’ospedale Oncologico di Bari. Novità assoluta, gli house concerts, concerti per pianoforte nelle dimore cittadine.

Il Bari Piano Festival è ideato dal Comune di Bari, promosso e organizzato da Teatro Pubblico Pugliese e Fondazione Petruzzelli, con la direzione artistica di Emanuele Arciuli. Partirà sabato 25 agosto all’alba, alle ore 6, a Torre Quetta, con “Piano Lessons” di Michael Nyman, uno dei massimi compositori viventi, tra i maestri indiscussi del minimalismo, la corrente musicale di Philip Glass, Steve Reich, John Adams e Wim Mertens. Sono sue alcune delle colonne sonore più memorabili del Novecento, da quella per “L’ultima tempesta” di Peter Greenaway, a “Lezioni di piano” di Jane Campion, a “Wonderland” di Michael Winterbottom.

“Il Bari Piano Festival nasce con l’obiettivo di rendere omaggio al pianoforte – ha dichiarato Emanuele Arciuli -, uno strumento che la nostra terra ha saputo portare ai vertici del concertismo internazionale, e che continua non solo ad essere lo strumento più amato, ma anche il più adatto a segnare le evoluzioni del linguaggio musicale e dar conto della vastità e molteplicità della scena artistica odierna.

Con il Festival si intendono proporre modalità alternative di concerto, portando la musica in luoghi insoliti e irrituali, ma soprattutto cercando di coinvolgere un pubblico, potenzialmente vastissimo, che magari non frequenta abitualmente le stagioni classiche, ma ha un rapporto forte e appassionato con la cultura in senso lato (cinema, letteratura, mostre d’arte, world music, jazz, etc).

In questa edizione la volontà è quella di dare spazio ai giovani musicisti, accanto a nomi acclamati e poco presenti sulla scena pugliese, e ai nuovi linguaggi della contemporaneità”.

“Nella mia carriera ho avuto a che fare con moltissimi artisti – ha commentato Silvio Maselli – e spesso lavorare con gli artisti pone enormi grattacapi agli organizzatori, ma posso dire senza alcun dubbio che Emanuele Arciuli è quel raro tipo di intellettuale e artista capace di sentirsi totalmente coinvolto anche negli aspetti organizzativi di un festival, ed è la ragione per cui lavorare insieme è stato un autentico piacere. Come tutte le prime edizioni sarà importante rodare, aggiustare in corsa, settare e certamente commetteremo degli errori per poter migliorare in futuro.

Quanto alla scelta della settimana del Bari Piano festival, non solo è coerente con l’esigenza di destagionalizzare i flussi turistici nelle località balneari, espressa dal piano strategico del turismo regionale e nazionale, ma di fatto si pone come un anello tra un ‘prima’ e un ‘dopo’. Il dopo è la settimana della Fiera del Levante, che riapre l’agenda politico-istituzionale del Paese dopo la pausa estiva; il prima è costituito da un’altra iniziativa realizzata grazie al supporto di Puglia Promozione, Teatro Pubblico Pugliese e Regione Puglia con un cartellone di eventi culturali che presenteremo nei prossimi giorni e che si svolgeranno in tutta la città dal 10 al 24 agosto, con un fitto programma che spazierà tra tutte le arti.

Mi preme anche sottolineare che il festival è interamente sostenuto dal TPP e dalla Fondazione Petruzzelli, rispettivamente con 20.000 e 30.000 euro, oltre che con l’impegno del personale delle due strutture. Ebbene, un festival di questa qualità ha costi molto più alti, e ringrazio ancora una volta Emanuele Arciuli che ha speso il proprio nome e la propria credibilità per coinvolgere grandi nomi del pianismo internazionale che è un sogno pensare di ascoltare nella nostra città.

Bari sta crescendo molto dal punto di vista turistico, e noi crediamo fortemente nel binomio cultura e turismo, non perché l’uno debba essere funzione dell’altro ma perché se ciascuno, autonomamente, determina lo sviluppo di un territorio, uniti lo moltiplicano”.

“La prima edizione di Bari Piano Festival è una sfida da cogliere, e che abbiamo voluto cogliere – ha concluso Sante Levante -. Tra i punti di forza, il coinvolgimento di luoghi della città normalmente non aperti al pubblico, quali il carcere e l’ospedale oncologico. È stata una richiesta forte dell’amministrazione comunale che segna anche una tensione verso particolari segmenti della cittadinanza che normalmente non possono assistere agli spettacoli nei contenitori teatrali. Una sfida, un tentativo, questo festival, ad ingresso totalmente gratuito, un numero zero, o un numero uno, per capire anche se Bari può ospitare un festival negli anni a venire; stiamo provando con la Fondazione Petruzzelli a comporre e mettere insieme le esperienze e le specificità su un settore, quello musicale, per noi nuovo”.

BARI PIANO FESTIVAL

ideato da:

Comune di Bari

promosso e organizzato da:

Teatro Pubblico Pugliese, Fondazione Petruzzelli

con il sostegno di:

Mibact, Regione Puglia

partner:

Associazione Gabriel, Circolo della Vela Bari, Bari Beach Club, Lido Il Trampolino, Libreria Le Muse, Libreria Laterza, Libreria Prinz Zaum, Sky Tshirt, Torre Quetta

si ringrazia:

Convitto Nazionale Cirillo, Donatori di Musica

 

 

IL PROGRAMMA

sabato 25 agosto

  • ore 6.00 Concerto all’alba / Torre Quetta / ingresso gratuito

PIANO LESSONS

Michael Nyman, pianoforte

Tra i più amati e innovativi compositori inglesi, Michael Nyman ha scritto opere, colonne sonore, musica sinfonica e da camera. Non soltanto compositore, Nyman è direttore d’orchestra, pianista, musicologo, fotografo e regista. Il suo libro “Experimental Music” è un contributo fondamentale ad una rilettura critica delle avanguardie e un’esegesi del minimalismo.

Vive tra Mexico City e Milano. Tra le sue più celebri colonne sonore si annoverano quelle per Peter Greenaway (con cui ha collaborato alla realizzazione di una dozzina di film, tra cui “Il mistero dei giardini di Compton House”, 1982), Jane Campion (“Lezioni di piano”, 1992, vincitore di tre Oscar, della cui colonna sonora sono state vendute oltre tre milioni di copie), Neil Jordan (“Fine di una storia”, 1999), Michael Winterbottom (quattro film, tra cui “Wonderland”, 1999).

  • dalle 19.00 alle 23.00 / Parco 2 Giugno, Centro Futura / ingresso gratuito

MARATONA DI MUSICA CLASSICA

dieci giovani e giovanissimi pianisti: “da Bach a ai nostri giorni”

musiche di W. A. Mozart, N. Kapustin, A. Berg, A. Skriabin, F. Chopin, G. Ligeti, S. Spedicato, S. Rachmaninov, R. Schumann. D. Milhaud, J. S. Bach, S. Prokofiev, F. Mendelssohn.

presenta Livio Costarella

Una maratona pianistica di giovani promesse della Puglia, terra ricchissima di talenti pianistici, qui alle prese col grande repertorio. Della tradizione classica e romantica, fino al primo Novecento.

Si esibiranno, nell’ordine: Samuele Valenzano, Francesca Maria Villani, Simone Spedicato, Greta Lobefaro, Carlo Angione, Tecla Argentieri, Matteo Notarnicola, Laura Licinio, Leonardo Però, Maria Cristina Buono.

domenica 26 agosto

  • ore 21.30 / Sagrato della Basilica S. Nicola / ingresso gratuito / ESCLUSIVA EUROPEA

LIAISONS: Re-Imagining Sondheim from the Piano

Anthony de Mare, pianoforte

musiche di A. Akio, W. Bolcom, R. I. Gordon, E. Beglarian, S. Reich, F. Hersch, W. Marsalis, D. Sheik, K. Bunch, T. de Mare, J. Heggie

Stephen Sondheim è uno dei massimi compositori americani di oggi, tra i più famosi autori di musical per Broadway, a partire da West Side Story di Bernstein, di cui scrisse il libretto. Le sue canzoni sono divenute immortali grazie a interpreti come Barbra Streisand, Liza Minnelli, e composte espressamente per Anthony de Mare da musicisti di assoluta rilevanza internazionale. Il progetto è registrato su 3 cd da ECM.

Anthony de Mare è uno tra i maggiori interpreti della musica contemporanea americana, apprezzato dal The New York Times (“muscularly virtuosic, remarkably uninhibited performance [and] impressive talents”), la sua versatilità ha ispirato oltre 60 compositori che hanno scritto per lui pagine importanti.

lunedì 27 agosto

  • ore 19.00 / Lido Adria, Bari Beach Club / ingresso gratuito

INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA

a cura di Libreria Le Muse

dialoghi con il Prof. Antonio Montinaro, autore di “Musica e cervello” (Zecchini editore)

con la partecipazione di Dario Marangio

interventi musicali al pianoforte di Benedetta Barbara Rizzelli, Annastella Caragiulo, Gilda Panico

martedì 28 agosto

  • ore 19.00 / Lido Adria, Bari Beach Club / ingresso gratuito

INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA

a cura di Libreria Laterza

dialoghi con Lucrezia Lerro, autrice di “L’estate delle ragazze” (La Nave di Teseo editore)

con la partecipazione di Giorgia Antonelli

interventi musicali al pianoforte di Anna Rosa Partipilo

mercoledì 29 agosto

  • ore 19.00 / Lido Il Trampolino / ingresso gratuito

INCONTRI TRA MUSICA E LETTERATURA

a cura di Libreria Prinz Zaum

dialoghi con Francesco Carofiglio, autore di “Jonas e Il mondo nero” (Piemme)

con la partecipazione di Maria Grazia Porcelli

interventi musicali al pianoforte di Marco Carmentano

giovedì 30 agosto

  • ore 11.00 / Ospedale Oncologico / diretta streaming su Facebook

VIVIANA LASARACINA piano solo

in collaborazione con Donatori di Musica e Associazione Gabriel

musiche di Enrique Granados e Franz Liszt

venerdì 31 agosto

  • dalle 16.45 alle 20.00 / Fortino S. Antonio / ingresso gratuito

LE ETICHETTE INDIPENDENTI PUGLIESI: percorsi artistici e prospettive

panel moderato da Dario Mannino

con la partecipazione di Fabrizio Versienti

intervengono le case discografiche Dodicilune, Digressione Music, Morleo edizioni, Auand

con la partecipazione di Mattia Vlad Morleo, Angelo Arciglione, Domenico Cartago, Danilo Tarso

  • dalle 20.15 alle 00.00 / Chiostro S. Chiara / ingresso gratuito

MARATONA PIANISTICA: Champions of Modern and Contemporary Piano

dieci protagonisti della musica moderna e contemporanea

musiche di G. Ligeti, I. Yun, G. Kurtag, E. Carter, F. Mompou, X. Montsalvatge, C. Ginastera, L. Ferrari, I. E. Rodriguez, S. Ottomano, J. T. Arnold, L. Pipkov, P. Hadjiev, P. Vladiguerov, N. Zourabichvili, G. Crumb, B. Britten, K. Stockhausen, N. Castiglioni, M. Montalbetti, G. Cardini, M. Nyman, E. Morricone

presenta Fiorella Sassanelli

Una maratona pianistica che coinvolge pianisti da tempo impegnati nella diffusione della musica colta contemporanea, con una scelta di musiche che coprono un ventaglio stilistico di grande varietà, dalle sperimentazioni ardite di Stockhausen e Crumb, fino alla musica da film, con i temi de “Il pianista sull’oceano” di Morricone eseguiti, in questa occasione, dall’interprete originale della colonna sonora.

Suoneranno, nell’ordine: Gaston Polle Ansaldi, Valeria Vetruccio, Ciro Longobardi, Loredana Scalcione, Victoria Terekiev, Domenico Di Leo, Angela Guasco, Andrea Rebaudengo, Agnese Toniutti, Gilda Buttà.

sabato 1 settembre

  • ore 11.00 / Casa Circondariale / diretta streaming su Facebook

LEONARDO PIERDOMENICOpiano solo

musiche di Fryderyk Chopin e Franz Liszt

  • dalle 20.30 alle 00.30 / Chiostro S. Chiara / ingresso gratuito

MARATONA JAZZ

otto protagonisti della scena jazz italiana

presenta Ugo Sbisà

Una maratona di piano jazz con alcuni dei talenti più interessanti della scena attuale: nell’ordine, si esibiranno Massimo Colombo, Alessandro Di Liberto, Mario Nappi, Gianni Lenoci, Mirko Signorile, Luciano Troja, Elisabetta Serio, Livio Minafra

domenica 2 settembre

  • ore 11.00 / Case e Circoli privati / ingresso su invito

HOUSE CONCERTS: apri le finestre, risuona la città!

Dieci concerti in case e circoli privati con giovani pianisti provenienti dai Conservatori pugliesi: Giacomo Anglani, Giuseppe Campobasso, Giandomenico Castellano, Roberto Di Napoli, Michele Fazio, Stefano Galati, Giovanni Lipardi, Marco Montella, Nicola Pio Nasca, Sabrina Rotondi

  • ore 19.00 Concerto al tramonto / Torre Quetta / ingresso gratuito

INTRODUCING: piano solo concert

Marialy Pacheco, pianoforte

Lo stile di Marialy Pacheco in un concerto in esclusiva regionale.

“Introducing” è un recital in cui antichi ritmi caraibici e melodie tradizionali si coniugano con il jazz più moderno e innovativo.

Prima donna a ricevere il premio Montreux Solo Piano Competition, Marialy è una delle pianiste più raffinate e, al contempo, più istintive del nostro tempo.

 

redazione

Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO