Bari, rapine in distributori di benzina: 2 gli arresti

0
484
Un fermo immagine tratto da un video dei carabinieri mostra un momento dell'operazione che ha portato a sette arresti, due denunce, sette attività commerciali sanzionate e sette persone segnalate per il "daspo urbano" nel quartiere San Lorenzo a Roma, 1 luglio 2018. ANSA/ CARABINIERI ++HO - NO SALES EDITORIAL USE ONLY++

Due fratelli, Giovanni e Antonio Giuseppe De Noja, rispettivamente di 27 e 25 anni, con precedenti penali, sono stati arrestati dai carabinieri di Santo Spirito sulla base di una ordinanza di custodia cautelare emessa in quanto ritenuti responsabili di sette rapine ai danni di distributori di carburante compiute nel mese di maggio 2017.

 

I due, residenti nel quartiere San Pio di Bari, avrebbero preso d’assalto i distributori – come si evince anche da numerose immagini delle telecamere di sorveglianza visionate dagli investigatori – impugnando armi da fuoco. Le rapine sono avvenute nei territori di Santo Spirito, Palese, Bitonto, e Giovinazzo, in provincia di Bari. Proprio dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza in dotazione nelle aree dei distributori di carburanti è stato possibile verificare che i due, in alcune delle rapine, avevano utilizzato autovetture a loro riconducibili. In particolare, in un caso è stata impiegata un’auto, la cui targa ad una attenta analisi dei filmati, era apparsa parzialmente alterata e della quale si è riusciti a ricostruire la reale sequenza alfa numerica. In un altro caso i due hanno impiegato un’altra vettura, sempre da loro rapinata ad un cittadino. Dalle attività di analisi svolte a posteriori inoltre, sono stati estratti dettagli utili, trasformati poi in fonti di prova, circa l’abbigliamento indossato nel corso delle rapine. L’escalation di rapine che si era verificato in quel periodo, oltre a provocare danno alle attività economiche della zona, aveva provocato paura tra i cittadini, a volte testimoni degli assalti armati.(ANSA).

redazione

LASCIA UN COMMENTO