Romeno ucciso, confessa connazionale

0
65
Polizia - Puglia

  BARI, 19 GIU – Il 38enne romeno Constantino Menolache, bloccato ieri a Foggia mentre tentava di fuggire in treno, ha confessato di aver ucciso dopo un violento litigio, ieri per strada a Barletta, il connazionale Costel Ciocaranu, 41enne, colpito al collo con un paio di forbici.

L’uomo, con precedenti penali per reati contro la persona, si trova attualmente in stato di fermo nel carcere di Trani con l’accusa di omicidio volontario aggravato dai futili motivi. Il 38enne è stato identificato grazie alle testimonianze raccolte e alla visione delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza. Nel suo bagaglio sono stati trovati una maglietta, scarpe e un paio di forbici macchiati di sangue.
La vittima è stata aggredita all’alba di ieri vicino al vecchio ospedale di Barletta. Il giorno prima i due avevano avuto un violento litigio. Le indagini della Squadra Mobile, coordinate dal pm di Trani Sílvia Curione, hanno consentito di identificare e rintracciare l’omicida bloccato poi dalla Polfer.

ansa

redazione

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO