Bari, rischio crollo Palazzo di Giustizia di via Nazariantz: nota dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati

0
362
BARI - Tribunale di Bari, Sezione Penale.

Il palazzo di Giustizia di Bari in via Nazarianz continua a sollevare polemiche e indignazione, soprattutto dopo i rischi di crollo della struttura. Di stamane l’ordine del sindaco Antonio Decaro di sospendere l’agibilità e di prendere decisioni tempestive e precise sullo sgombero dell’intero palazzo e sulle azioni conseguenti.

 

Nel frattempo, giunge in redazione la nota dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati- Sezione di Bari che  “esprime profonda indignazione per l’inerzia degli Organi amministrativi e politici preposti alla risoluzione di una condizione di lavoro vergognosa per la Giustizia Italiana e per la città di Bari, che ormai si protrae da troppi anni“.

Molti dei fascicoli  sono stati spostati in altri luoghi, con uno slittamento dei processi programmati. Nella nota l’associazione degli avvocati auspica “una soluzione definitiva della questione dell’edilizia giudiziaria a Bari; con ferma opposizione verso soluzioni estemporanee di individuazione di siti sparpagliati tra i Comuni dell’interland che finirebbero per paralizzare del tutto l’esercizio della giurisdizione“.

Si aggiunge ancora  come “la città di Bari  in luoghi neanche troppo distanti dal Tribunale Civile di piazza De Nicola, offre numerose possibilità di assunzione di soluzioni rapide e temporanee, rispondenti ad esigenze di ragionevolezza, funzionalità ed economicità, in attesa della eventuale “terra promessa” rappresentata da una “cittadella della Giustizia” che racchiuda tutti gli Uffici Giudiziari (qualora ve ne sia davvero la necessità sotto un profilo di praticità, di efficienza, nonché sociale)”. 

L’AIGA parteciperà all’Assemblea Straordinaria degli iscritti aperta lla cittadinanza che il Consiglio dell’Ordine degli Avvocatidi Bari ha indetto per il giorno 29 maggio 2018, alle ore 11.00 presso l’ “AncheCinemaRoyal” in Bari.

Antonio Carbonara

 

 

 

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO