Bandiere blu a Peschici, Rodi e Zapponeta

0
629
Gargano - Baia Manaccore, nei pressi di Peschici. Torre saracena con trabucco. ANSA /M.G. Carriero

Sventolano tre nuove bandiere blu in Puglia. Quest’anno sull’Adriatico pugliese si possono issare i vessilli anche nelle new entry Rodi Garganico, Peschici e Zapponeta, in provincia di Foggia. In totale la regione mette a segno 14 bandiere.

Da Nord a Sud i drappi blu possono continuare a sventolare anche nelle località già premiate lo scorso anno. A Margherita di Savoia (Bat), a Polignano a Mare, unica località in provincia di Bari; nel Brindisino a Fasano, Ostuni e Carovigno; a Castellaneta e Ginosa in provincia di Taranto e in ben quattro località nel sempre più gettonato Salento: Melendugno, Otranto, Castro e Salve. Non solo qualità del mare ma anche gestione del territorio, impianti di depurazione, gestione dei rifiuti, vivibilità in estate, valorizzazione delle aree naturalistiche sono fra i 32 criteri da rispettare del programma della Foundation for Environmental Education (Fee) per ottenere le bandiera blu. La Fee è riconosciuta dall’Unesco come leader mondiale nel campo dell’educazione ambientale e dell’educazione allo sviluppo sostenibile. Buone notizie anche sugli approdi pugliesi. Cinque quelli di qualità premiati dalla Fee: il porto turistico Marina di Leuca (Marina di Leuca), il porto turistico di San Foca (Melendugno), la Marina di Brindisi (Brindisi), Cala Ponte Marina (Polignano a Mare) e Marina del Gargano (Manfredonia).

ansa

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO