Taranto, certificati falsi per anabolizzanti: coinvolto anche un medico di famiglia

0
641
Parte della merce sequestrata nell'ambito dell'operazione 'Hard Trainer' condotta dai carabinieri del Nas di Bologna in corso dall'alba nei confronti di un gruppo dedito al traffico di farmaci anabolizzanti e stupefacenti Bologna, 26 novembre 2015.ANSA/GIORGIO BENVENUTI

Presentando prescrizioni mediche false o contraffatte hanno acquistato confezioni di medicinali di “Testovis 100 mg” e “Testoviron 250 mg”, farmaci utilizzati soprattutto nell’ambito delle attività di bodybuilding come anabolizzanti, inducendo in errore i titolari di alcune farmacie locali di Taranto. Per questo otto persone, tra cui un medico di famiglia (che aveva rilasciato indebitamente a un paziente una prescrizione medica relativa al farmaco “Testoviron 250 mg”), sono indagate a vario titolo per falsità materiale, falsità ideologica e uso di atto falso. Oggi i carabinieri di Taranto hanno notificato le informazioni di garanzia ed eseguito decreti di perquisizione emessi dal procuratore aggiunto Maurizio Carbone. E’ stato accertato il fraudolento utilizzo di timbri a secco per la falsificazione delle ricette e di formulari per le prescrizioni, illecitamente sottratti da strutture ospedaliere e da medici specialisti, tra i quali uno morto prima delle emissioni delle prescrizioni.

 

ansa

redazione

LASCIA UN COMMENTO