Brindisi, arrestata la compagna del boss Buccarella

0
106
foto diffusa da carabinieri prato

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Brindisi, alle prime ore della mattinata, hanno eseguito l’ordine di esecuzione per la carcerazione per associazione di tipo mafioso, finalizzata alla commissione di rapine ed estorsioni, nei confronti di Vincenza Trenta, 62enne compagna del boss della Sacra Corona Unita Giovanni Buccarella deceduto nell’agosto scorso.

 

 

Il provvedimento restrittivo è stato emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Lecce. La donna, riconosciuta colpevole dei reati di associazione di tipo mafioso finalizzata alla commissione di rapine ed estorsioni, condannata alla pena di 6 anni e 8 mesi di reclusione, è stata in regime di custodia cautelare in carcere per 1 anno e 4 mesi tra il 2012 e il 2014. La condanna riguarda una serie di attività criminose commesse nel 2010 in diverse località della provincia di Brindisi. Tra i reati contestati, le estorsioni ad aziende attive nel fotovoltaico.

ansa

redazione

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO