Bari, domenica al Redentore il primo torneo quadrangolare di beneficienza Lupi VS Agnelli

0
208
bdr

Si terrà domenica 8 aprile, a partire dalle ore 17, presso l’oratorio del Redentore di Bari il primo trofeo ‘Lupi vs Agnelli” organizzato in collaborazione tra l’azienda Cippone & Di Bitetto e l’Oratorio del Redentore con il supporto della commissione Culture del Comune di Bari.

 

 

I dettagli del torneo quadrangolare di calcio a 7, a scopo benefico,  sono stati presentati questa  mattina  a Palazzo di Città dal  consigliere Giuseppe  Cascella e dal  parroco della chiesa del Redentore don Francesco Preite.

Alla  conferenza stampa  hanno partecipato anche il consigliere Giuseppe Di Giorgio, capitano della  squadra del Comune di Bari, il presidente dell’associazione ‘La Bari siamo noi’ Franco Spagnuolo, Giorgio De Trizio in rappresentanza delle vecchie glorie del Bari Calcio, Michele Stragapede e Sergio Mastrofilippo della Cippone & Di Bitetto e Francesco Mastroviti, in qualità di nuovo sponsor della squadra del Comune.

Il torneo prevede la sfida tra le rappresentative del Comune di Bari, de‘La Bari siamo noi – Vecchie Glorie’, della comunità del Redentore e della Cippone & Di Bitetto.

Sono previsti due scontri diretti, con finale unica e sorteggio per gli scontri diretti.

“Questo torneo – ha detto il presidente Cascella – dal nome certamente suggestivo, si svolgerà in un quartiere, il Libertà, dove è necessaria la formazione morale delle giovani generazioni, e nel quale è fondamentale l’impegno quotidiano di un maestro come don Francesco, che segue continuamente ragazzi. L’amministrazione comunale partecipa a questa iniziativa schierando la squadra di calcio dei consiglieri comunali, che sfiderà le formazioni de ‘La Bari siamo noi – Vecchie Glorie’, del Redentore e della Cippone & Di Bitetto. Domenica pomeriggio al Redentore vivremo una giornata di divertimento, che sarà un mix tra sport, amicizia e un tributo alla birra, bevanda che, assunta con moderazione, contiene sostanze benefiche per il nostro organismo”.

“Iniziative come questa – ha osservato don Francesco – ci consentono di svolgere quotidianamente con efficacia la nostra funzione educativa nei confronti dei giovani, in questo caso il nostro pub inviterà sì a consumare birra, ma in modo responsabile. Anche attraverso questi eventi possiamo avvicinarci al mondo giovanile e veicolare un messaggio diretto e facilmente comprensibile. L’altro aspetto importante è la collaborazione con le istituzioni ma anche con gli sponsor, perché da soli non riusciamo a gestire un quartiere così vivace ed effervescente. Leggendo le cronache recenti, ci rendiamo conto che nel tessuto sociale esiste una ‘zona grigia’ nella città, come già osservato qualche giorno fa dal Questore, che incute paura. Ma è importante sottolineare che per contrastare il disagio sociale la repressione è importante ma non sufficiente: va infatti accompagnata da azioni di prevenzione educativa e sociale sul territorio. Il Redentore, in questo ambito, rappresenta una realtà inclusiva, dove lupi e agnelli possano convivere nel rispetto delle regole”.

PRIMO TROFEO “LUPI VS AGNELLI”

L’evento, vedrà come protagoniste quattro squadre composte da: personalità dell’amministrazione del  Comune di Bari, vecchie glorie del Bari calcio, l’Associazione calcistica “La Bari siamo Noi”, giovani facenti parte delle realtà dell’Oratorio del Redentore di Bari e, infine, una squadra composta dall’azienda Cippone&DiBitetto.

Le quattro squadre si sfideranno in questo torneo con scopo benefico che terminerà in un momento di convivialità in collaborazione con il pub Lupi & Agnelli sito all’interno dell’Oratorio, con il gentile intervento del noto Michele Salomone, storico radiocronista del Bari Calcio.

Il nome dell’evento trae origine dall’omonimo pub, primo locale a vocazione sociale nato dal progetto di Don Francesco Preite, direttore dell’Oratorio Redentore Salesiani di Bari.

Nel 2016, dopo il finanziamento attraverso un bando comunale, Don Francesco Preite si ispira nella creazione dell’attività al sogno di don Bosco, in cui i giovani, diventati brutti e cattivi come i lupi, si trasformano in agnelli grazie agli interventi educativi.

La fase di startup dell’attività è stata elaborata, eseguita e avviata dall’azienda Cippone& Di Bitetto, la quale ha sostenuto con fiducia la brillante intuizione di Don Francesco Preite.

Dal giorno della sua apertura (avvenuta il 21 dicembre 2016) il pub si prefigge, con l’aiuto di ragazzi, gestori e progettisti, di promuovere anche una campagna per l’uso responsabile di cibi e bevande: al ‘Lupi e agnelli’, infatti, non sono serviti superalcolici ma solamente birre accompagnate da prodotti da forno o altre vivande.

Inoltre, i giovani dell’Oratorio, coordinati da don Renato Colucci hanno sostenuto, nei mesi antecedenti all’apertura, corsi di avviamento alla gestione del locale grazie anche alla collaborazione della AdHoreca, la scuola di formazione nel mondo food&beverage partner della Cippone& Di Bitetto. .

Il gruppo, formato in gran parte da ragazzi di 22-23 anni. Animano il pub, prevalentemente nelle ore serali, con l’obiettivo di diventare uno dei locali di riferimento di questa zona del quartiere Libertà

Grazie altresì all’impegno e allo spirito di iniziativa dell’Oratorio Salesiani di Bari, anche attraverso il pub sociale, si stanno realizzando iniziative culturali per rendere il Pub un vero contenitore culturale.

Durante la giornata dell’8 Aprile, grazie alla presenza e alla collaborazione delle associazioni e degli sponsor presenti (Paulaner, Lauretana, Coca-Cola, MaioraSrl), gli incassi della serata verranno devoluti interamente all’Oratorio con lo scopo di realizzare attività e progetti in favore dei cittadini del quartiere Libertà di Bari.

Ufficio stampa Comune di Bari

redazione

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO