Tasse e opere pubbliche a Capurso: confronto tra protagonisti della politica locale

0
1317

Sì  è tenuto venerdì 30 marzo 2018 a  Capurso il Consiglio Comunale con 14 punti all’o.d.g, alcuni importanti e illustrati dal  sindaco Francesco Crudele attraverso un  video postato su facebook.

Nei punti 7-8-9 le questione relative alle tassi comunali, in particolare IMU, TASI e TARI. Per il sindaco Crudele nessun aumento, anzi diminuzione delle tariffe in materia TARI: invariate quella per le utenze domestiche e diminuite quelle non domestiche (artigiani, commercianti).  Non è dello stesso parere il consigliere di opposizione, Giovanni Puggione, che di mestiere fa il commercialista. In un video conferma la riduzione della Tari per le attività dei commercianti ma ciò a scapito delle utenze domestiche, con un aumento  dai 6 ai 20 euro. Puggione si riserva di approfondire la questione in seguito.

Crudele annuncia la totale eliminazione dell’addizionale IRPEF che invece, ricorda Puggione, “ esiste ed è stata introdotta alla fine del 2015. Solo che grazie alle diverse leggi di stabilità che si sono susseguite sino ad oggi l’addizionale IRPEF non  entrata in vigore”. La Rignani aggiunge che l’addizionale sarà applicata non appena arriveranno decisione dal Governo Centrale. E’ la stessa consigliera a evidenziare in materia TARI  l’ aumento del preventivo di spesa per €. 338.591,00  e che determinerebbe una pressione fiscale sui privati dal 3% al 5%:”l’unico vero miglioramento è che avremo uno “spazzino” in più, ma il costo di un solo addetto si aggira intorno ai €.30.000,00 euro annui, certo non giustifica il surplus per €. 338.591,00. Mentre è previsto un giorno in più di raccolta plastica, ma la raccolta vetro divverà bi-settimanale”.

Puggione  esprime perplessità su alcuni messaggi web fatti circolare dalla maggioranza che danno di Capurso l’idea di  “un’isola felice”.  “Per IMU e TASI – ricorda Puggione – ci sono leggi che considerano esenti da tasse le abitazioni principali. IMU e TASI colpiscono le seconde e terze abitazioni. Quando si tassavano le abitazioni principali Capurso risultava tra i Comuni a tassazione più alta”.

Altra questione quella del punto 2 all’o.d.g, cioè l’interrogazione dei consiglieri Rignani-Puggione ai sensi dell’art. 36 del regolamento Comunale, sulla modifica del criterio di liquidazione delle spese legali, l’affidamento degli incarichi e la gestione del contenzioso. Per l’avvocatessa Rignani si potrebbe giungere ad un abbassamento delle spese legali con l’applicazione di alcune normative vigenti, con alleggerimento dei bilanci comunali: “gli enti pubblici e le società partecipate, prima di incaricare un avvocato devono fare una garetta che consenta di scegliere il professionista che offre il miglior servizio al miglior prezzo, sottolinea in un comunicato la Rignani che ricorda pure come  da ultimo, abbiamo evidenziato che, spesse volte, il Comune di Capurso ritarda – senza apparente ragione – i pagamenti delle sentenze. Questo determina l’inizio dell’azione esecutiva, con ulteriori costi per l’Ente e, quindi per i cittadini”.

Nel consiglio comunale del 29 marzo è stato approvato il programma triennale opere pubbliche 2018/2020. Il sindaco Crudele nel video messaggio plaude al lavoro intrapreso che consentirà la realizzazione di alcuni progetti in cantiere:  il palestrone di via Magliano, il campo della 167, il rifacimento di via Cellamare per circa 3 km. Di pochi giorni fa l’annuncio che Capurso è al 18° posto nella graduatoria per i  finanziamenti del bando di rigenerazione urbana, in particolare per interventi nel centro storico. Intanto, Capurso si è aggiudicato  2 milioni di euro per la biblioteca comunale  sita nella villa e a due passi dal santuario mariano.

La consigliera Rignani prende atto della bontà di attingere risorse dall’esterno ma resta perplessa sulla gestione a seguire delle opere. Per quelle realizzate con soldi di bilancio comunale la Rignani non condivide alcune decisioni della maggioranza, come la realizzazione del mercato giornaliero, definendolo come “una delle peggiori opere che si sia mai realizzata”.

Confronto e scontro dunque tra maggioranza e opposizione. Nell’articolo l’intervista in esclusiva della nostra redazione alla consigliera Rossana Rignani.

Intervista a cura del prof. Antonio Carbonara, giornalista pubblicista e direttore.

Antonio Carbonara

 

 

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO