Ai bimbi diceva, sgozzate i miscredenti: l’arresto del cittadino italiano di origine egiziana

0
401
Un'immagine di un video rilasciato dalla Polizia sull'arresto del 59enne Abdel Rahman, Foggia, 27 marzo 2018. Il cittadino italiano di origine egiziana arrestato per terrorismo internazionale, è accusato di aver insegnato a una decina di bambini, ora segnalati al Tribunale per i Minorenni, il concetto di guerra santa, spiegando loro che l'unico modo per ottenere il Paradiso era la morte in battaglia. L'uomo indottrinava i bambini sul martirio durante le lezioni di religione che teneva due volte a settimana nell'associazione culturale islamica "Al Dawa" di Foggia, di cui era presidente. ANSA/UFFICIO STAMPA GDF ++ NO SALES, EDITORIAL USE ONLY ++

Indottrinava i bambini sul martirio durante le lezioni di religione che teneva due volte a settimana nell’associazione culturale islamica “Al Dawa” di Foggia, di cui era presidente. Il 59enne Abdel Rahman, cittadino italiano di origine egiziana arrestato oggi per terrorismo internazionale, è accusato di aver insegnato a una decina di bambini tra i 4 e i dieci anni, ora segnalati al Tribunale per i Minorenni, la guerra santa, spiegando loro che l’unico modo per andare in Paradiso era la morte in battaglia.

 

 

Per alcuni mesi quelle lezioni sono state intercettate. “Vi invito a combattere i miscredenti, con le vostre spade tagliate le loro teste, con le vostre cinture esplosive fate saltare in aria le loro teste”, diceva l’indagato ai bambini. Agli atti della magistratura barese ci sono video e documenti, condivisi dal 59enne in rete che inneggiano alla jihad, con istruzioni per costruire armi, nei quali si parla “dell’obbligo di distruggere le chiese”.

ansa

redazione

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Fumai Costruzioni
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO