Volevano far evadere un boss foggiano, arresti in corso

0
700
Carcere San Severo (Foggia)

La Guardia di Finanza sta eseguendo una serie di arresti nei confronti di soggetti ritenuti vicini al clan Romito di Mattinata, in provincia di Foggia.

 

L’accusa nei loro confronti è detenzione illegale di armi e tentata evasione: avrebbero provato a far scappare dal carcere foggiano uno dei boss del clan dopo la morte di Mario Luciano Romito, il presunto capo ucciso nell’agguato del 9 agosto 2017 ad Apricena nel quale morirono anche il cognato e due contadini incensurati.

 

ansa

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO