“Giustizia al Libertà”: nessuna discussione della petizione popolare

0
702

Nessuna discussione nella seduta consiliare di ieri della petizione popolare “Giustizia al Libertà” che entra nel merito del trasferimento dei tribunali dal quartiere Libertà al quartiere Carrassi.

Si tratterebbe di una petizione sottoscritta da 1911 cittadini, tanti per non consentire una  trattazione immediata nella seduta di ieri, a dire del consigliere Pasquale di Rella. Il delicato tema che coinvolge un intero quartiere popolato ha accesso i dibattiti consiliari di questi giorni.

 

La maggioranza di centrosinistra ha bocciato tale proposta, impedendo – ancora una volta – che il tema dell’edilizia giudiziaria e il grave danno che rischiano di subire i cittadini e gli operatori commerciali del quartiere Libertà potesse essere oggetto di approfondimento in contraddittorio nell’Aula ‘Dalfino‘. Di Rella, ex presidente del consiglio comunale di Bari, è da tempo in forte contrasto con la maggioranza, non poche le interrogazioni e le istanze che l’esponente politico  sta protocollando presso gli uffici di Palazzo di Città di Bari.

Antonio Carbonara

 

 

LASCIA UN COMMENTO