Nuovo Polo della Giustizia a Bari, Decaro a Roma

0
1338

“Oggi è una giornata importante: sono venuto qui al Ministero a rappresentare gli interessi della città, gli interessi dei baresi, su un tema fondamentale che è quello dell’edilizia giudiziaria, una questione annosa che merita una risposta definitiva”. Lo ha dichiarato il sindaco di Bari, Antonio Decaro, dopo la firma a Roma del protocollo di intesa per la realizzazione del nuovo Polo della Giustizia barese.

“Ho firmato un atto che mette in sicurezza la città, – ha detto Decaro – nel quale si dice che sicuramente realizzeremo il Polo di giustizia, cominciando con lo studio di fattibilità che dovrà valutare le diverse ipotesi di localizzazione. Al contempo mettiamo in sicurezza due aree enormi, la caserma Milano e la caserma Capozzi, che entrano nella disponibilità del Comune e in questo modo vengono sottratte a possibili tentazioni di speculazioni edilizie; mettiamo in sicurezza i fondi che oggi il Ministero ci ha garantito all’interno del protocollo per realizzare almeno il primo lotto del Polo della giustizia barese”. Nel frattempo “il Ministero – ha aggiunto il sindaco – ha assicurato che saranno stanziate le risorse necessarie per fare manutenzione all’interno delle strutture che sono attualmente occupate dal Tribunale”.
Il presidente della Corte di Appello di Bari, Franco Cassano, si è detto “commosso e grato”. “Si tratta di restituire dignità al lavoro dei magistrati, del personale amministrativo e dell’avvocatura” ha dichiarato Cassano. Per il procuratore generale di Bari, Anna Maria Tosto, “è un primo passo di un percorso lungo che abbiamo aspettato per tanti anni”.
Da Anna Maria Tosto un pensiero anche agli utenti della giustizia, nei confronti dei quali “per anni ho provato vergogna” ha detto il Pg. “Era necessario – ha detto Tosto – che finalmente lo Stato desse una risposta seria e concreta a chi guardava alla giustizia per vedersi garantiti i diritti e veniva trattato fuori da ogni regola di privacy, di decoro e di rispetto”.

ansa

redazione

LASCIA UN COMMENTO