Fondazione Tatarella, gli appuntamenti di cultura e politica

0
706

La Fondazione Tatarella si conferma sempre di più laboratorio culturale, luogo dove incontrarsi per studiare, formarsi ed ascoltare, una fucina di giovani studiosi pieni di talento e desiderosi di fare ricerca nell’Archivio di Pinuccio e Salvatore Tatarella.

Sabato 20 gennaio è previsto doppio appuntamento in Fondazione Tatarella con due giovani intellettuali molto interessanti, due tra i migliori giovani cervelli in circolazione.

Alle ore 15.00 Francesco Giubilei, alla prima uscita ufficiale nella sua nuova veste di Presidente della Fondazione Tatarella, terrà una lezione per il Corso di Formazione politica sul tema “Cultura e politica: un rapporto complicato tra occasioni mancate e opportunità future.”

Francesco Giubilei, classe 1992, giovanissimo saggista ed editore è uno dei giovani di cui si parla molto. Definito da Il Foglio uno dei “ventenni geniali che cambieranno il nostro paese”, nel 2017 è entrato nel comitato organizzativo del Centro Studi del Pensiero Liberale come responsabile delle attività culturali, nel comitato scientifico di “New Direction Italia” e lo stesso anno ha fondato la rivista Nazione Futura. A partire dall’anno accademico 2017-2018 è professore all’Università Giustino Fortunato di Benevento con il corso “Autoimprenditorialità giovanile e creazione di impresa”. Ha pubblicato sei libri, gli ultimi “Leo Longanesi. Il Borghese conservatore” (Finalista Premio Fiuggi Storia, Odoya, Bologna 2015), “Storia del pensiero conservatore” (Giubilei Regnani, Roma 2016), “Il conservatore del futuro” (Il Giornale, Milano 2016), “Perché le élite ci salveranno dal populismo” (Il Giornale, Milano 2017), collabora con “Il Giornale”.

Alle ore 19.30 un altro giovane intellettuale molto interessante, Lorenzo Castellani, sempre in Fondazione presenterà il suo libro “La fine della politica? Tecnocrazia, populismo e multiculturalismo” (Historica Edizioni). L’incontro, introdotto dall’avvocato Giuseppe Tatarella e moderato dal giornalista Manlio Triggiani, vedrà l’autore confrontarsi con il Preside della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bari Prof. Giuseppe Moro.

Lorenzo Castellani, classe 1989, già direttore scientifico della Fondazione Einaudi attualmente insegna Storia delle Istituzioni alla Luiss. Ha pubblicato anche i libri “Pensare per governare. Appunti per una destra globale”(Bonanno 2014) e “Il potere vuoto. Le democrazie liberali nel ventunesimo secolo” (Guerini Associati 2016).

Fonte: Ufficio stampa Fondazione Tatarella

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO