Conversazione sull’Opera “L’Olandese volante” con Mauro Mariani

0
267

Si è tenuta ieri sera nel foyer del teatro Petruzzelli di Bari la  “Conversazione sull’Opera” “L’Olandese volante” (Der Fliegende Holländer) di Richard Wagner (1813-1883). In  cattedra Mauro Mariani che ha illustrato l’opera che sarà portata in scena a partire da domenica 21 gennaio alle 18.00.

    

 

“Il capolavoro più giovane, più sorgivo del romanticismo tedesco, con questo suo mistero, di quanto di più nascosto e incomprensibile sta nell’animo umano. L’opera di un genio come Wagner e scritta dall’autore a 30 anni,  nel pieno della sua energia”. Questo il breve commento di Mauro Mariani che è stato accolto da un pubblico curioso e in attesa di assistere alla rappresentazione che aprirà  la “Stagione d’Opera 2018” della Fondazione Petruzzelli.

La prima del capolavoro di Richard Wagner è in programma domenica 21 gennaio alle 18.00 al Teatro Petruzzelli. Sul podio dell’Orchestra del Teatro Petruzzelli il direttore stabile Giampaolo Bisanti, maestro del Coro della fondazione Petruzzelli Fabrizio Cassi.

A curare la regia, le scene e i costumi Yannis Kokkos. Il disegno luci è di Guido Levi(ripreso da Daniele Naldi), i video di Eric Duranteau.

A dar vita allo spettacolo Tomas Tomasson (Der Holländer 21, 23, 26, 28 gennaio), Daniel Ihn-Kyu Lee (Der Holländer 27 gennaio), Yorck Felix Speer (Daland), Maida Hundeling (Senta 21, 23, 26, 28 gennaio), Tanja Kuhn (Senta 27 gennaio), Brenden Gunnel (Erik 21, 23, 26, 28 gennaio), Ewandro Stenzowsi (Erik 27 gennaio), Kismara Pessatti (Mary), Cameron Becker (Der Steuermann).

L’Opera romantica di Richard Wagner (1813-1883) fu rappresentata per la prima volta il 2 gennaio 1843, al Königlich Sächsisches Hoftheater di Dresda.

In replica martedì 23 e Venerdì 26 gennaio alle 20.30, sabato 27 e domenica 28 gennaio alle 18.00.

Biglietti in vendita al botteghino del Teatro Petruzzelli e on line su www.bookingshow.it Informazioni: 080.975.28.10, www.fondazionepetruzzelli.it

Antonio Carbonara

Cantine Di Gioia
Stolfa Edilizia
Fumai Costruzioni
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO