DAB, danza a Bari

0
208

Domani giovedì 11 gennaio parte la 12ma edizione di DAB, Danza a Bari, la stagione di danza contemporanea del Comune di Bari realizzata dal Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con Teatri di Bari e AltraDanza.

 

In scena al Nuovo Teatro Abeliano:  Zappalà Danzacon I Am Beautiful, quarta tappa del progetto Transiti Humanitatis. Interpretazione e collaborazione alla costruzione, Maud de la Purification, Filippo Domini, Sonia Mingo, Gaetano Montecasino, Adriano Popolo Rubbio, Fernando Roldan Ferrer, Claudia Rossi Valli, Ariane Roustan, Valeria Zampardi

Luci. Attraverso i corpi dei danzatori la danza stessa parla in prima persona, si dichiara bella e mentre afferma se stessa si rende conto che la bellezza che vorrebbe raggiungere non è mai una risposta o una soluzione ma sempre un interrogativo e una ricerca incessante.

È come se alla base di tutta la danza ci fosse un principio d’incertezza.

Incertezza che è anche quella della bellezza.

La contemporaneità del gesto coreografico che ne consegue consiste proprio nell’esaltare questa incertezza, questo tendere verso, piuttosto che affermare.

In un viaggio di andata e ritorno dal palco agli spettatori e viceversa, i binari che portano a destinazione la danza dello spettacolo sono quelli della semplicità e del rigore, della visceralità e dell’incertezza.  In “I AM BEAUTIFUL”, queste quattro categorie sono, nel loro insieme, un sinonimo di bellezza.

Dopodomani, venerdì 12 gennaio, Dab si sposta al Teatro Kismet alle ore 21.00, dove permarrà per tutto il WE. Venerdì in scena Compagnia Menhirin Ritual Quintet_01, progetto e coreografie di Giulio De Leo, con Vanessa Cokaric, Giulio De Leo, Erika Guastamacchia, Rodolfo Piazza, Pfitscher da Silva, Cinzia Sità, produzione Compagnia Menhir con il sostegno di Teatro Garibaldi di Bisceglie in collaborazione con Civitanova Casa della danza, AMAT nell’ambito del progetto, Residenze Marche Spettacolo promosso da MIBACT. A seguire per Anticorpi eXpLo – Tracce di Giovane Danza d’Autore: Cie MF | Maxime & Francescocon Chenapan, ideazione Francesco Colaleo.

Sabato 13 alle 21.00 l’attesa produzione di Silvia Gribaudi Performing Arts / La Corte Ospitale: R. OSA – 10 ESERCIZI PER NUOVI VIRTUOSISMI, con Claudia Marsicano – vincitrice premio UBU 2017 Nuova Attrice Under 35 .

Domenica 14 gennaio – ore 19.00, Network Internazionale Danza Puglia, Collettivo Wooshing Machine – Mauro Paccagnella & Alessandro Bernardeschi: Happy Hour, ideazione, coreografia e interpretazione di Mauro Paccagnella e Alessandro Bernardeschi. Alle 21.30, Compagnia Stalker _ Daniele Albanesein VON con Daniele Albanese, Marta Ciappina, Giulio Petrucci. A seguire per Anticorpi eXpLo – Tracce di Giovane Danza d’Autore, Fray, interprete Pieradolfo Ciulli, coreografia, costumi e scenografia Olimpia Fortuni.

I DAB SPEECH DAB SPEECH approfondimenti prima dello spettacolo saranno curati nella tre giorni da Carmelo Zapparrata,  docente di Storia della danza, giornalista e critico per Danza&Danza e Francesca Pedroni – critico di danza per Il Manifesto e Danza&Danza, autrice e regista per il canale Sky Classica HD, docente di Storia della Danza e del Balletto alla Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala.

LA RASSEGNA

18 produzioni in tutto in rassegna, dall’AterBalletto, 1 febbraio, con Golden days, su musiche di Tom Waits, Patti Smith, Keith Jarrett, GIA’ TUTTO in SOLD OUTin abbonamento; il 7 marzo Spellbound Contemporary Ballet  in Rossini ouvertures, coreografia e regia Mauro Astolfi (pochissimi posti ancora liberi). E il 22 marzo: Virgilio Sieni con Cantico dei cantici.

Dab si presenta come una vetrina d’eccellenza attraverso la quale conoscere bene quali sono i lavori più significativi del contemporaneo, attraverso anche alcuni canali che attraversano competenze, scelte, circuiti e reti del sapere la danza: Network Anticorpi XL, DAB_Esplorare, Generazione Contemporanea, progetto Libero Corpo di Bisceglie, finoal Network Internazionale Danza Puglia. Tutti i lavori saranno anche introdotti e approfonditi, prima degli spettacoli, da speech, conferenze di critici ed esperti, per rendere la danza quanto più intellegibile sia al pubblico che agli stessi operatori.

Non si rinuncia all’anima di Dab di dare spazio agli autori emergenti come Olimpia Fortuni, Francesco Colaleo e Maxime Feixas,provenienti dalla selezione 2018 della vetrina Giovane Danza d’autore XL e Daniele Albanese che a gennaio presenterà la sua ultima creazione, VON, insieme alla debordante R.OSA di Silvia Gribaudi, che vede in scena la straordinaria Claudia Marsicano, Premio UBU 2016 come nuova attrice under 35.

Straordinaria la venuta del Balletto dell’Opera di Tirana,  il 26 aprile, con la regia e coreografia di Angelin Preljočaj, intervento sostenuto con fondi Regione Puglia FSC 2014_20-Assessorato industria turistica e culturale. Ballerino e coreografo di danza contemporanea francese,  Preljočaj è di origine albanese; dagli studi classici all’approccio con il contemporaneo con Merce Cunningham a New York, ha diretto e creato alcune tra le più importante performance di danza contemporanea internazionale. Sarà un suo grande affresco che aprirà la Festa della Danza, momento conclusivo dell’edizione 2018, composto da due balletti “Noces (il matrimonio)” e “La Stravaganza”, segmenti del repertorio di TKOBAP nati dalla collaborazione di Preljočaj e la sua compagnia “Ballet Preljocaj”, centro coreografico nazionale in Provenza.

Sempre per la Festa della danza (26-27-28 e 29 aprile Giornata Mondiale della Danza): il riallestimento di Erodiade-fame di vento, di Julie Ann Anzilotti, nell’ambito del Progetto Ric.ci diretto da Marinella Guatterini, che da anni lavora alla ricostruzione delle coreografie italiane più rappresentative degli anni 80-90; Sud, ultima creazione della barese Simona  De TullioEverything is ok, di Marco D’AgostinCome back to Italy, nuovissimo trittico di Altradanza che debutta in prima nazionale. Uno spettacolo per DAB KIDS, dedicato ai più piccoli, l’8 e il 9 aprile, Sosta Palmizi, Con Naso all’insù, di Giorgio Rossi, in matinée, alle 10,00.

Tra i pugliesi, Giulio De Leo con Compagnia Menhir, Equilibrio Dinamico di Roberta Ferrara, in prima nazionale con la sua ultima creazione, Maristella Tanzi di Qualibò. Inizio spettacoli ore 21.30.

Info: www.teatropubblicopugliese.it

redazione

Stolfa Edilizia
Casa Serena Capurso

LASCIA UN COMMENTO