Anziana uccisa in strada a Bitonto: sentito il ferito, ‘pensavo fossero botti di Capodanno’

0
770
Le forze dell'ordine all'ingresso del centro storico di Bitonto, dove alcuni colpi di arma da fuoco sparati in strada da una o più persone non ancora identificate e in circostanze ancora da chiarire hanno ucciso una donna anziana che in quel momento si trovava a passare, 30 dicembre 2017. Un altro proiettile ha colpito un giovane al torace. Il ferito è stato soccorso da personale del 118 e trasportato al policlinico di Bari. ANSA/ DONATELLA LOPEZ

 “Ero al telefono. Pensavo fossero botti di Capodanno. Non mi sono accorto di nulla”.

 

Lo ha detto alla polizia Giuseppe Casadibari, il giovane di 20 anni ferito ieri nell’agguato a Bitonto in cui è stata uccisa Anna Rosa Tarantino, di 84 anni, che si è trovata per caso lungo la traiettoria dei colpi destinati al giovane. L’esito dell’autopsia potrà chiarire se effettivamente, come si è inizialmente ipotizzato, Casadibari si sia fatto scudo del corpo della donna per proteggersi dai proiettili. In zona non ci sono telecamere utili a chiarire questo aspetto e le persone presenti al momento dell’agguato non hanno fornito indicazioni utili. Nel corso della notte gli investigatori hanno perquisito case e sentito persone. Gli inquirenti ritengono di aver individuato movente e contesto. L’agguato sarebbe stato una risposta ad una precedente sparatoria avvenuta all’alba dinanzi alla casa di un boss del clan rivale, nel quale è stato anche ucciso un cane. Il contesto è quello della lotta per il controllo dello spaccio.

anda

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO