Bari: “Necóle”, presentata a Palazzo di Città la web serie del regista Ivan Cacace dedicata a San Nicola

0
745
bty

Sarà proiettata questa sera, alle ore 19, nella sede di Apulia Film Commission all’interno della Fiera del Levante, la puntata pilota della web serie “Necóle” del regista Ivan Cacace. Il progetto promosso dall’associazione culturale “Il Borgo delle Arti” è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa, a Palazzo di Città, alla presenza dell’assessore alle Culture Silvio Maselli e del presidente della commissione Culture Giuseppe Cascella.

 

La web serie, improntata sulla figura del Santo di Myra, è composta da 13 episodi e racconta in maniera originale al pubblico della rete le tradizioni religiose e culturali della Terra di Bari.

“Il nostro Santo – ha osservato l’assessore Maselli – ha la capacità di ispirare tanti operatori culturali impegnati nella propagazione del suo culto e dell’importanza della sua figura in diverse chiavi interpretative e narrative. Qui, in un terreno che sta a metà tra il paradossale, il divertito e lo stereotipato rispetto ai ‘topos’ della baresità e a icone quali la Birra Peroni, San Nicola si esalta come un santo globale, transnazionale, universale. Da un lato ispira sentimenti globali, dall’altro scatena l’orgoglio di appartenenza e l’amore dei baresi nei suoi confronti e verso se stessi. Questa iniziativa rappresenta un episodio dove l’amore e la devozione per il nostro santo si trasforma in linguaggio creativo, e come tale va assolutamente sostenuto dall’amministrazione per garantirne la crescita e la diffusione”.

“Si racconta che il giorno in cui San Nicola sbarcò a Bari – ha dichiarato Giuseppe Cascella -. avvennero una trentina di grandi miracoli. Quindi, Bari, grazie al santo diventò il crocevia del passaggio sulla via Francigena che unisce Santiago di Compostela, in Portogallo, a Gerusalemme, e adesso quello di San Nicola è un culto planetario perché crea nei pellegrini grandi aspettative: nel film ‘Necòle’, ambientato nella contemporaneità, il regista Cacace lo vede come un prete/supereroe, una persona cioè capace di creare grandi speranze e trovare soluzioni a diversi problemi. Necòle è in definitiva un santo che si impersonifica in un uomo, indissolubilmente legato al proprio territorio”.

“Necòle – ha spiegato il regista Ivan Cacace – è la storia di Thomas, prete/supereroe che si traveste da San Nicola per combattere il male. Il suo aiutante, Colino, è invece un individuo incline alle crisi di fede e, in un certo senso, vuole smascherare l’identità dello strano sacerdote. Ma Colino scoprirà col tempo che dietro la sua storia c’è molto altro. Lo sfondo è quello della città vecchia, persino l’interno della Basilica, luogo dove è difficile usare le macchine da presa. Nel corso del film, saranno introdotti vari personaggi celebri della Bari vecchia medioevale, compreso San Sabino, santo a mio parere non adeguatamente valorizzato dai baresi”.

 

Sinossi della web serie “Necóle”

Necóle è una web serie composta da 13 episodi. La figura attorno alla quale ruota tutto il progetto è San Nicola. L’opera si propone intenti di carattere sociale con uno sguardo volto alla valorizzazione del territorio e alla diffusione delle tradizioni religiose e culturali della Terra di Bari. Nonostante l’ambientazione moderna, la narrazione ha forti basi storiografiche, teologiche e letterarie. Lo stile visivo è un mix e non mancano chiari riferimenti  ai grandi supereroi.

ufficio stampa Comune di Bari

redazione

LASCIA UN COMMENTO