Flash Mob dei docenti della scuola “S.G. Bosco/Melo” di Bari, solidarietà e proposte della Cisl Scuola

0
1826

“Piena solidarietà a tutti i lavoratori della Scuola, oggetto di aggressione e violenza fisica e verbale, sia direttamente personale sia attraverso i social”.

Con una nota Domenico Maiorano, segretario generale Cisl Scuola Bari, esprime vicinanza ai docenti della scuola secondaria della “S.G Bosco/Melo” che ieri mattina hanno promosso un flash mob nel quartiere Libertà, dopo l’aggressione ad ottobre ai danni di una collega. Diverse le proposte suggerite dalla Cisl Scuola Bari:

– Che il prossimo contratto contenga al pari delle richieste economiche, quelle relative al miglioramento delle condizioni di lavoro, nell’ottica della sostenibilità degli impegni richiesti, anche individuando modalità di organizzazione del lavoro che tengano conto delle esigenze derivanti dal prolungarsi della permanenza in servizio, conseguente all’innalzamento dell’età pensionistica.

– Promuovere una cultura della mediazione del conflitto, soprattutto nei genitori. La mediazione infatti può aiutare le persone a prendere coscienza della realtà, dell’entità della divergenza e, attraverso tale coscienza, arrivare alla sua risoluzione. È un’arte questa che fa appello all’intelligenza emotiva, alla capacita di ascolto, alla comprensione delle reali motivazioni dell’altro. In questo spesso gli adulti sanno essere cattivi maestri, mostrandosi troppo spesso incapaci di mettersi in discussione.

– Sollecitare l’intervento dei “Comitati Unici di Garanzia per le pari opportunità, per la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni” ad attivare Azioni per la valutazione e la gestione dello “stress lavoro correlato” nella scuola.

Antonio Carbonara

 

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO