Barbara Foria al Teatro Forma di Bari con un doppio appuntamento

0
1039

40 anni da poco compiuti, una carica esplosiva di femminilità e la consapevolezza di sentirsi, a questa età, una “gnocca vintage” con ancora  un corpo da favola… soprattutto per la parte di ..“C’era una volta!”. Talento e grande autoironia,  Lei Barbara Foria reduce da una straordinaria edizione di Colorado su Italia uno nei panni di Scianel, parodia di successo della boss di Gomorra,  sarà a Bari con i suoi esilaranti monologhi sul palco del Teatro Forma per un doppio straordinario appuntamento venerdì 8 e sabato 9 dicembre 2017,  dove  racconterà tutto quello che le donne non dicono …ma pensano!!!.

Un mirabolante viaggio della donna d’oggi, al tempo dei social,  di whatsapp e dell’amore sempre più virtuale …e sempre meno reale.

Una donna alle prese con il corpo che cambia e il metabolismo che va in blocco come le caldaie, …e mai che all’occorrenza, si vedesse un idraulico bravo capace di sbloccare la situazione!

Barbara Foria affronta con la solita grande ironia e la con sua ineguagliabile carica energetica i vizi e le virtù dell’essere donna oggi con la D maiuscola , in balia di uomini con la C minuscola. ( ..la C di cuore!).

“La vita va vissuta con ironia e tanta euforia, a 40 anni ci chiamano M.I.L.F.?… in realtà è l’acronimo di : MO’INIZIA LA FELICITA’!”.

In questo spettacolo, la travolgente artista napoletana ci presenta il meglio della sua produzione artistica arricchito da tante novità e tanti nuovi spunti di riflessione.

Una satira sociale su tutti gli stereotipi femminili.

 

Info: I biglietti per le date dell’ 8 e 9 dicembre a Bari sono già disponibili in prevendita presso il botteghino del  Teatro Forma e nei punti vendita del Circuito Bookingshow. Questo il costo dei biglietti  e la tipologia di posto:

POLTRONISSIMA             €  25,00
POLTRONA                        €  20,00

Info: Botteghino Teatro Forma tel. 080 5018161 – www.bookingshow.it

Giorgio Griffa Management Info: cell. 330 522953 – http://www.giorgiogriffamanagement.it

redazione

 

LASCIA UN COMMENTO