Usura in Puglia e a Potenza: eseguite due misure cautelari

0
473
Carabinieri Venosa (Potenza)

Due misure cautelari personali – una agli arresti domiciliari, l’altra che ordina l’obbligo di dimora – sono state eseguite dai Carabinieri, a Cerignola (Foggia), a conclusione di indagini – durate circa sei mesi – condotte con i Carabinieri di Venosa (Potenza) su un giro di usura ed estorsione.

Secondo quanto reso noto dalla Procura della Repubblica di Potenza, sono state accertate “condotte illecite consistite nel prestare somme di denaro per complessivi 16 mila euro, pretendendone poi la restituzione con l’applicazione di tassi d’interesse fino al 27 per cento mensile”.

ansa

redazione

LASCIA UN COMMENTO