Al Multicinema Galleria di Bari in proiezione «In questo angolo di mondo» di Sunao Katabuchi

0
570

Martedì 19 e mercoledì 20 settembre (alle 16.00 – 18.30 – 21.00) torna al Multicinema Galleria di Bari (Corso Italia 15) l’atteso ciclo di “anime”, i film d’animazione giapponesi, che negli ultimi anni hanno conquistato decine di migliaia di appassionati, un pubblico attentissimo e scrupoloso. Si riparte con uno degli anime più amati e premiati di tutto il 2016, «In questo angolo di mondo», di Sunao Katabuchi, che ha raccolto oltre 2 milioni di spettatori solo in Giappone, rivelandosi un enorme successo di pubblico e critica. Nella proiezione di mercoledì 20, alle 21, interverrà in sala la scrittrice Carmen Rucci, ideatrice del festival «Giappone Svelato», già critico televisivo per la TV nazionale Giapponese: introdurrà il bellissimo anime con aneddoti e curiosità legate alla produzione del film. Nel corso della serata saranno estratti, fra i presenti, i vincitori di 4 locandine del film e di una copia del romanzo «Domizia va in Giappone» della stessa scrittrice.

Tratto dal manga di Fumiyo Kouno, uscito sulla rivista «Weekly Manga Action», il film racconta la storia di Suzu Urano nella città di Kure (città della prefettura di Hiroshima), durante la Seconda Guerra Mondiale. La protagonista è infatti una giovane giapponese, sognatrice e piena di vita, che va in sposa a un dipendente del Ministero della Giustizia, subito prima dello sgancio della bomba atomica, nei drammatici giorni del conflitto che ha segnato in maniera profonda e indelebile la storia del Giappone. A Kure, Suzu incontrerà così una nuova amica, Rin Shiroki, una nuova famiglia, una nuova città e, infine, il suo nuovo mondo. Il film ha vinto il prestigioso premio “Animation of the Year” alla 40esima edizione del Japan Academy Prize, i cosiddetti Premi Oscar Giapponesi, gareggiando contro giganti come «Your Name», «Rudolphto Ippaiattena», e «One Piece Film Gold». E in giugno si è anche aggiudicato l’ambito Premio della Giuria al Festival d’Annecy. Il calendario dei prossimi film d’animazione giapponesi proseguirà poi il 24 e 25 ottobre, con «La forma della voce», il coraggioso e poetico lungometraggio di una delle rare registe giapponesi, Naoko Yamada, e il 14 novembre con «Never Ending Man: Hayao Miyazaki», il documentario sul genio creativo che ha rivoluzionato la storia dell’animazione mondiale.

Ufficio stampa Multicinema Galleria

redazione

LASCIA UN COMMENTO