Terremoti: nave OGS esplora mari Sud

0
334
(ANSA) - TRIESTE, 26 AGO - La nave da ricerca "OGS Explora" dell'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale di Trieste è da ieri in missione nel Canale di Sicilia e nel golfo di Taranto, fino al 10 settembre, per due campagne del progetto FASTMIT: FAglie Sismogeniche e Tsunamigeniche nei Mari Italiani. L'obiettivo é stimare i rischi naturali delle zone costiere e la sicurezza delle infrastrutture offshore. A bordo saranno impegnati ricercatori e tecnici di OGS e di altri enti di ricerca nazionali e internazionali (INGV, Università del Sannio, Università di Malta, Università del Mississippi) e studenti di dottorato della Doctoral School Environmental and Industrial Fluid Mechanics di Trieste (ESFM).

TRIESTE, 26 AGO – La nave da ricerca “OGS Explora” dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale di Trieste è da ieri in missione nel Canale di Sicilia e nel golfo di Taranto, fino al 10 settembre, per due campagne del progetto FASTMIT: FAglie Sismogeniche e Tsunamigeniche nei Mari Italiani. L’obiettivo é stimare i rischi naturali delle zone costiere e la sicurezza delle infrastrutture offshore.

A bordo saranno impegnati ricercatori e tecnici di OGS e di altri enti di ricerca nazionali e internazionali (INGV, Università del Sannio, Università di Malta, Università del Mississippi) e studenti di dottorato della Doctoral School Environmental and Industrial Fluid Mechanics di Trieste (ESFM). I risultati saranno preziosi per la definizione della pericolosità da terremoto e tsunami che caratterizzano le aree costiere italiane, particolarmente critiche per l’alta densità abitativa e la concentrazione di infrastrutture.

ansa

redazione

 

LASCIA UN COMMENTO