Ruba in chiesta, parroco lo segue: preso

0
545
Una carabiniera mostra l'abito talare sequestrato ad un falso prete, a Roma 4 marzo 2014. Vestito di un abito talare, su cui sfoggiava una copia del semplice crocifisso indossato da Papa Francesco, breviario alla mano si è presentato nella chiesa del Sacramento di Santa Maria in Via, a due passi da largo Chigi a Roma. Lì ha iniziato a impartire benedizioni ai fedeli, in cambio di un obolo di 20 euro. Ma i soldi raccolti, ufficialmente destinati alla chiesa, in realtà finivano nelle sue tasche. Dopo essere stato scoperto dal vero parroco della chiesa, un cittadino bosniaco di 30 anni, nella capitale senza fissa dimora e con precedenti, é stato denunciato. I carabinieri della stazione Roma San Lorenzo in Lucina, avvisati dal sacerdote "originale", hanno preso in custodia il falso prete e lo hanno portato in caserma. La sua "attrezzatura" da lavoro è stata sequestrata. ANSA/CARABINIERI - EDITORIAL USE ONLY

TARANTO, 20 AGO – Dopo un furto in chiesa, inseguito dal parroco, è stato bloccato e arrestato, mentre il suo complice è riuscito a fuggire. In carcere è finito Ciro Annicchiarico, 38enne di Grottaglie, che aveva messo a segno un furto nella parrocchia ‘Cuore Immacolato di Maria’ di Taranto.

Con il pretesto dell’elemosina, l’uomo aveva distratto il parroco allo scopo di consentire al suo complice di introdursi nella sagrestia e trafugare quanto gli sarebbe capitato sotto mano. Una pattuglia della sezione Volanti è intervenuta in via Pio XII a seguito di segnalazione di furto e ha notato il parroco che inseguiva Annicchiarico tra le auto in sosta. Gli agenti hanno bloccato il fuggitivo e recuperato la refurtiva, consistente in una statua in gesso di Padre Pio, una radio ed alcuni componenti per computer, il tutto riposto su di una sedia a rotelle, anche quest’ultima rubata dalla sagrestia. Le indagini proseguono per identificare il complice.

ansa

redazione

LASCIA UN COMMENTO