Argos Hippium, anche Raf tra premiati XXIV edizione

0
722
Italian singer Raf (pseudonym of Raffaele Riefoli) performs on stage during the Sanremo Italian Song Festival, at the Ariston theater in Sanremo, Italy, 11 February 2015. The 65th Festival della Canzone Italiana runs from 10 to 14 February. ANSA/ETTORE FERRARI

Dodici storie di successo che arrivano da tre continenti differenti: America, Asia ed Europa.
    Sono quelle dei figli della Daunia che onorano la propria terra in giro per il mondo e che il Premio Argos Hippium ha scelto per la sua ventiquattresima edizione in programma il prossimo 25 agosto nell’ormai consueta cornice del Parco Archeologico di Siponto, da poco insignito del Premio Francovich. Una location apprezzata in tutto il mondo anche grazie alla chiesa metallica che ripropone in chiave moderna l’antica basilica paleocristiana, nata dall’estro del giovane artista Edoardo Tresoldi, ospite d’onore del Premio. Tra i premiati di quest’anno c’è anche Raf, originario di Margherita di Savoia.

 

A condurre la serata sarà il giornalista del TG1 Francesco Giorgino che darà voce a uomini e donne, a storie umane e professionali di chi, pur stando lontano, tiene alto il nome della provincia di Foggia. Nel corso della presentazione nella base militare di Amendola, l’ideatore del premio Lino Campagna ha svelato alcuni nomi dell’edizione 2017. Tra questi Gianmarco Saurino, giovane e talentuoso attore conosciuto dal grande pubblico come Nico, avvocato nella fiction di Rai 1 “Che Dio ci aiuti”; Antonio La Salandra, preparatore atletico di molti divi americani tra cui Silvester Stallone e Keanu Reeves, ma soprattutto il primo formatore non svizzero della Guardia Pontificia addetta alla sicurezza del Papa; Roberta Maggio, star dei social per la sua abilità nel creare hashtag di successo, assunta da Palazzo Chigi per gestire il sito del Governo; Filomena Albano, Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza; Giuliano Volpe, archeologo e presidente del Consiglio superiore per i beni culturali e paesaggistici; Stefano Mele, presidente della Commissione Sicurezza Cibernetica del Comitato Atlantico Italiano e consulente della Nato; Pierluigi e Valentina Del Carmine, location manager e ideatori della DauniaProduction che ha seguito importanti produzioni cinematografiche portando in Capitanata le telecamere della Warner Bros con Wonder Woman e quelle di Vasco Rossi per il suo ultimo videoclip. La serata si aprirà con la voce di Simona Barbui, in arte Symo, giovanissima cantante di origine eritrea scelta da Antonello Venditti per aprire lo scorso 8 marzo il suo concerto evento romano dedicato alle donne. Non mancheranno le risate con la cabarettista Barbara Foria, mentre il gran finale del premio sarà affidato all’attesissimo cantautore italiano Raf.

ansa

redazione

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO