Bari: Omicidio boss Diomede, un arresto

0
1116
Bari 13 Agosto 2003 S.Girolamo sparatoria alle ore 07;15 con un morto :nella foto il luogo della sparatoria mentre vengono fatti i rilievi foto ansa luca turi

Con le accuse di omicidio volontario aggravato dal metodo mafioso e porto di arma da fuoco, i Carabinieri di Bari hanno notificato in carcere un’ordinanza di custodia cautelare al pregiudicato 35enne Antonio Moretti, ritenuto il presunto sicario che il 28 agosto 2011 uccise il boss del quartiere Carrassi Cesare Diomede.

 

 

Moretti, già detenuto e condannato all’ergastolo per il triplice omicidio del quartiere San Paolo del maggio 2013, risponde ora anche di essere il killer del boss rivale. Stando alle indagini coordinate dalla Dda di Bari, Diomede, figlio dello storico boss del quartiere Carrassi Biagio, morì crivellato da almeno 20 colpi di pistola durante un conflitto a fuoco fra due gruppi armati a bordo di grosse motociclette. Movente dell’agguato in cui rimase ucciso Cesare Diomede, sarebbe stato il suo tentativo di estendere la propria supremazia anche sul quartiere San Pasquale, controllato all’epoca dal clan Fiore che aveva fra i suoi capi proprio Moretti.

ansa

redazione

LASCIA UN COMMENTO