Esami da avvocato truccati: 11 condanne

0
628
L'Aula Bunker del carcere di Rebibbia dove si svolge il processo sulla strage di Capaci durante il quale depone il pentito Giovanni Brusca, Roma, 24 novembre 2014. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

BARI, 27 LUG – Il gup del Tribunale di Bari Giulia Romanazzi ha condannato a pene comprese fra i 3 anni e 6 mesi e i 4 mesi di reclusione 11 dei 16 imputati accusati, a vario titolo, di aver truccato il regolare svolgimento delle prove scritte dell’esame da avvocato svoltosi a Bari nel dicembre 2014.

Altri due imputati sono stati assolti, per altri due è stata disposta la ‘messa alla prova’, un altro ancora è stato prosciolto. I reati riconosciute dal giudice sono, a vario titolo, falsa attribuzione di un lavoro altrui, falso ideologico, rivelazione ed utilizzazione di segreti di ufficio, corruzione e truffa aggravata ai danni dello Stato. L’ex funzionaria dell’Università di Bari Tina Laquale è stata condannata alla pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione; sua figlia Innocenza Losito, funzionaria Adisu, a 3 anni e 6 mesi (condannata anche al risarcimento danni nei confronti dell’Adisu); l’avvocato barese Giuseppe Colella a 3 anni.
Nell’ambito di questa indagine i tre furono arrestati nell’aprile 2016.

ansa

di Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO