Gli Incognito in concerto a Ceglie Messapica

0
571

A dispetto del nome non passano mai inosservati gli Incognito, la celebre band di Jean Paul “Bluey” Maunik con cui venerdì 28 luglio, a Ceglie Messapica, in piazza Plebiscito (ore 21.45, ingresso libero), si tiene il primo degli «special event» del Ghironda Summer Festival, manifestazione itinerante nelle più belle località pugliesi che con questo concerto inaugura ufficialmente la XXI edizione.

La formazione inglese che ha aperto la strada all’acid jazz approda con il tour mondiale di «In Search of Better Days», diciassettesimo album in studio che ha lasciato a bocca aperta pubblico e critica per la freschezza del suono, un mix di soul, jazz e funk  sostenuto dalla presenza di artisti di prim’ordine, dal batterista Richard Spaven al percussionista Jody Linscott passando per il giapponese Tomoyasu Hotei (prodigio della sei corde noto per la colonna sonora di «Kill Bill») e la vocalist texana Vula Malinga.

La formazione attuale degli Incognito, nella versione di scena a Ceglie Messapica, è composta da Bluey (chitarra), Matt Cooper (tastiere), Francis Hilton (basso), Joao Caetano (percussioni), Sid Gauld (tromba), Paul Booth (sax e flauto), Tarik Mecci (trombone), Francisco Sales (chitarra), dall’italiano Francesco Mendolia (batteria) e da un trio vocale formidabile costituito da Mo Brandis, Vanessa Haynes e Imaani.

Gli Incognito sono tornati sul mercato discografico nel 2016 con «In Search of Better Days» a distanza di due anni da «Amplified Soul» (sempre per l’etichetta Earmusic). E le quattordici tracce di quest’album molto funk, e anche tanto collettivo e strumentale, rimanda a Jamoriquai e ai Weather Report, come nel brano di apertura «Love Born in Flames»,  ma anche agli Earth Wind and Fire in «Love’s Revival» e alle atmosfere mistiche in «I See the Light», cantata da Bluey in persona. Ma ci sono anche l’acid sound di «Better Days» e il fusion di «Bridge of Fire».

È, dunque, con il soul internazionale degli Incognito che il Ghironda Summer Festival accende i motori dell’edizione 2017, che proseguirà con la Rassegna di arte e cultura popolare dei cinque continenti nei centri storici di Ostuni (29 e 30 luglio) e Otranto (31 luglio) con artisti provenienti da tutto il mondo, un Ghironda Party sul mare a Santa Cesarea Terme (10 agosto) e lo «special event» di Morgan e Megahertz, con musiche da David Bowie al repertorio classico (11 agosto), appuntamento che a Martina Franca precederà la due giorni di Piano Lab (12 e 13 agosto), quando nella cittadina barocca verranno suonati in contemporanea diversi pianoforti in vari punti del centro storico per far incontrare i grandi interpreti e quei professionisti o anche semplici appassionati che a decine stanno già prenotando le loro performance sul sito della manifestazione www.pianosololab.com.

Inoltre, il progetto Piano Lab, che sin dal mese di giugno è stato preceduto da una serie di concerti promozionali in dieci località pugliesi, in alcuni casi con la collaborazione del Fai Puglia e del Parco delle Dune Costiere per la valorizzazione di alcuni splendidi luoghi, sarà impreziosito dal doppio «special event» di Nicola Piovani, atteso con il racconto sonoro «La musica è pericolosa», il 17 agosto a Santa Cesarea Terme (ore 21.45, ingresso a pagamento) e il 18 agosto a Ceglie Messapica, in piazza Plebiscito (ore 21.30, ingresso libero).

Info www.laghironda.it – 080.430.11.50

Fonte: Ufficio stampa Ghironda

redazione

LASCIA UN COMMENTO