Sciopero dei dipendenti della Sicurtitalia Group Spa, interviene la Fisascat Cisl Bari Bat

0
592

Da Como a Bari ha preso forma la mobilitazione congiunta di Fisascat Cisl Bari, Filcam Cigl Bari e UILTuCS Bari con il personale dipendente della Sicurtitalia Group Spa, azienda del settore Vigilanza Privata di Triggiano. Tra i motivi dello sciopero, le variazioni delle modalità di calcolo delle ore di lavoro extra.

 

Le agitazioni, aggiuntive al blocco proclamato dai sindacati per trenta giorni delle ore di lavoro supplementari e di straordinario dei lavoratori dal 18 luglio al 16 agosto, arrivano all’indomani della rottura del tavolo di conciliazione tenutosi in Prefettura, relativo ad importanti questioni come supplementari, straordinari e banca ore.
“I dipendenti della Sicurtitalia Group Spa – spiega Miriam Ruta della Fisascat Cisl Bari Bat – lamentano, infatti, tra le altre cose, sistemi diversi nelle modalità di calcolo delle ore lavorative extra, in precedenza calcolate su “quota oraria”, da gennaio invece su “quota giornaliera”, con un danno economico mensile per tutti i dipendenti. Un ulteriore importo di €20,00, inoltre, non viene inserito negli elementi di retribuzione per il calcolo della “retribuzione di fatto” e considerato, invece, come “elemento aggiuntivo” alle competenze mensili, con un ulteriore danno economico per i lavoratori.
Presenti i segretari generali di Fisascat CISL Bari Miriam Ruta, Marco dell’Anna UIL Tucs e Antonio Miccoli CGIL Filcams.

Alessandro Guastella

LASCIA UN COMMENTO