Bari: concerto di Tiziano Ferro, le limitazioni al traffico e alla sosta, le variazioni dei percorsi dei mezzi Amtab e l’ordinanza “antivetro”

0
656
Italian singer Tiziano Ferro performs on stage during the 67th Festival of the Italian Song of Sanremo at the Ariston theater in Sanremo, Italy, 07 February 2017. The 67th edition of the television song contest runs from 07 to 11 February. ANSA/CLAUDIO ONORATI

Per consentire il regolare svolgimento delle due date del concerto di Tiziano Ferro, in programma domani, martedì 4, e mercoledì 5 luglio presso l’Arena Della Vittoria, con apposita ordinanza la Polizia municipale ha disposto le seguenti limitazioni al traffico e alla sosta:

 

 

 

  1. Dalle ore 00.01 del 4 luglio 2017 alle ore 24.00 del 5 luglio 2017 e, comunque, sino al termine delle esigenze, è istituito il “Divieto di sosta – Zona rimozione”, ambo i lati, sulle seguenti strade e piazze:
  2. viale Vittorio Emanuele Orlando;
  3. piazzale Vittorio Emanuele Orlando;
  4. via Bisignani, compresa l’area di sosta racchiusa tra i campetti di calcetto/tennis e la via Portoghese;
  5. largo Mohamed Taher Pacha;
  6. via Portoghese;
  7. viale di Maratona:
  8. ambo le carreggiate, tratto compreso tra via Mascagni e largo A. De Palo;
  9. lato destro della carreggiata avente direzione di marcia da via Mascagni verso via Napoli, per un tratto di mt. 30 circa a partire dal civ. 16 (area deputata per capolinea temporaneo dei mezzi AMTAB);
  10. largo A. De Palo;
  11. via Verdi, ambo i lati, tratto compreso tra largo A. De Palo e via Accettura;

 

  1. Dalle ore 08.00 del 4 luglio 2017 alle ore 24.00 del 5 luglio 2017, e comunque sino al termine delle esigenze, è istituito il “Divieto di transito” sulle seguenti strade e piazze:
  2. viale Vittorio Emanuele Orlando;
  3. piazzale Vittorio Emanuele Orlando;
  4. via Bisignani;
  5. largo Mohamed Taher Pacha;
  6. via Portoghese;
  7. viale di Maratona, ambo le carreggiate, tratto compreso tra via Mascagni e largo A. De Palo;
  8. largo A. De Palo;
  9. via Verdi, tratto compreso tra via Accettura e largo A. De Palo.

 Contestualmente l’Amtab ha previsto una serie di variazioni ai percorsi ordinaridelle linee di trasporto urbano e l’attivazioni di un’area di sosta dedicata, entrambe disponibili a questo link

 Per consentire agli spettatori di raggiungere l’Arena della Vittoria, utilizzando i parcheggio di Pane e pomodoro e di lungomare Vittorio Veneto, le navette A e AB effettueranno un servizio straordinario nei giorni 4 e 5 luglio, come di seguito indicato: 

  • Navetta “A”

dalle ore 15:00 (prima partenza) alle ore 01:10 (ultima partenza): i bus in partenza dall’area di sosta FBN/Quasimodo, dopo aver effettuato l’ordinario percorso e raggiunta piazza Massari, ritornati su corso Vittorio Veneto, proseguiranno per il lungomare Starita, effettueranno l’inversione di marcia nel piazzale Vittorio Triggiani (ingresso orientale Fiera del Levante), riprenderanno per corso Vittorio Veneto sino a raggiungere il capolinea (area di sosta FBN/Quasimodo);

  • Navetta “AB”

dalle ore 18:50 (prima partenza) alle ore 01:30 (ultima partenza) e comunque sino al termine delle esigenze: i bus in partenza dall’area di sosta Pane e Pomodoro giunti su corso Vittorio Veneto, proseguiranno per il lungomare Starita, effettueranno l’inversione di marcia nel piazzale Vittorio Triggiani (ingresso orientale Fiera del Levante), riprenderanno per corso Vittorio Veneto sino a raggiungere il capolinea (area di sosta FBN/Quasimodo);

In ultimo, come previsto in occasione di eventi di grande richiamo per i quali è attesa una massiccia partecipazione di spettatori, il sindaco ha firmato un’ordinanza che vieta espressamente, dalle ore 15.00 di martedì 4 luglio alle ore 03.00 del giorno seguente, e dalle ore 15.00 di mercoledì 5 luglio alle ore 03.00 del giorno seguente, all’interno della Arena della Vittoria e sue pertinenze, via San Francesco alla Rena, nonché nel perimetro e aree interne delimitato dalle seguenti vie e piazze: via Verdi (tratto compreso tra via Accettura e largo De Palo), largo A. De Palo, Viale di Maratona, via F. Portoghese, via M. Bisignani, largo M. T. Pacha, viale V. Emanuele Orlando,

  • di somministrare, vendere per asporto, nonché detenere bevande in bottiglie e/o contenitori in vetro e/o in lattine di alluminio;
  • di svolgere attività commerciale di vendita e somministrazione di cibi e bevande di qualsiasi natura su area pubblica e/o aperta al pubblico in forma itinerante, se non autorizzata per lo specifico evento e/o in possesso di regolare autorizzazione amministrativa per l’occupazione di suolo pubblico nelle aree interessate dal presente provvedimento;
  • di compiere qualsiasi attività in contrasto con la sicurezza urbana e la conservazione e il decoro dei suddetti luoghi.

L’ordinanza vieta inoltre, nei giorni 4 e 5 luglio 2017, di accedere alle aree direttamente interessate agli eventi – nonché all’interno della Arena della Vittoria e sue pertinenze, via San Francesco alla Rena, nonché nel perimetro e aree interne delimitato dalle seguenti vie e piazze: via Verdi (tratto compreso tra via Accettura e largo De Palo), largo A. De Palo, Viale di Maratona, via F. Portoghese, via M. Bisignani, largo M. T. Pacha, viale V. Emanuele Orlando – con zaini, borse e borsoni contenenti bottiglie e/o contenitori in vetro e/o in lattine di alluminio.

I trasgressori, fatta salva l’applicazione di ulteriori sanzioni in caso di concorso di violazioni, saranno puniti con la sanzione prevista dall’art. 17 co. 2 del TULLPS.

A carico dei trasgressori esercenti l’attività commerciale, l’autorità amministrativa potrà applicare la sanzione della sospensione dell’attività da 3 a 15 giorni consecutivi, secondo i criteri di cui all’art.11 della Legge n.689/81.

Il provvedimento, analogo ad altri già adottati in precedenza, è necessario a scongiurare il fenomeno dell’abbandono indiscriminato di contenitori di vetro, di lattine in alluminio e di altri contenitori di bevande, così da evitare possibili pericoli per le persone che frequentano gli spazi pubblici, nonché a prevenire e contrastare rischi alla libera circolazione stradale, e a prevenire atteggiamenti e atti di violenza determinati dal rischio di abuso di alcool.

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO