Università di Bari: il cluster tecnologico “Inside the breath” vince il premio #PugliaPremiaSalute,

0
527

“Inside the breath” progetto al quale l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro contribuisce con ben 10 ricercatori coordinati rispettivamente dai proff. Donato Francesco Altomare e Gianluigi De Gennaro è vincitore assoluto del premio #PugliaPremiaSalute, il contest promosso dall’ Agenzia Regionale Sanitaria e organizzato da Regione Puglia, Sezione Ricerca innovazione e capacità istituzionale, InnovaPuglia, Puglia Sviluppo e Distretto produttivo dell’informatica pugliese per promuovere l’innovazione in ambito sanitario.

L’iniziativa, si colloca all’interno del Forum P. A. Challenge, rassegna internazionale che premia le migliori prassi per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione.

Tra più di 300  progetti candidati  “Inside the breath” ha conquistato il primo posto del premio  #PugliaPremiaSalute, istituito per dare un riconoscimento alle aziende che hanno sviluppato progetti innovativi, anche in via sperimentale, in ambito sanitario, grazie al sostegno degli interventi regionali per la ricerca industriale e l’innovazione.

Sono stati presi in esame i progetti accomunati da uno scopo: fornire soluzioni utili a contrastare l’invecchiamento, condizione che per la sanità rappresenta una fonte di costi considerevoli.

Quattro i criteri su cui si è basata la commissione: evidenza, trasferibilità, interoperabilità e sostenibilità.

Il progetto è riuscito a convincere la giuria di esperti, costituita da rappresentati del mondo accademico, sanitario e della pubblica amministrazione, per l’innovatività della ricerca e per l’impatto positivo sulla qualità della vita delle persone, oltre che sulle loro tasche.

Ha registrato inoltre un vero e proprio plebiscito sui social network: cittadine e cittadini hanno colto appieno la “rivoluzione” del palloncino e l’hanno premiata votandola in massa con i “like” sui social e sul portale del Premio.

Una delegazione di rappresentanti del “cluster”, guidata dal prof. Gianluigi De Gennaro del Dipartimento di Biologia dell’Università di Bari, si è recata ieri a Roma per presenziare alla cerimonia di assegnazione del premio, apprendendo i tempo reale che il progetto aveva conquistato il primo premio.

di Antonio Carbonara

 

LASCIA UN COMMENTO