Cerignola: adescata su Fb e costretta prostituirsi

0
621
In this Feb. 27, 2013, file photo, hands type on a computer keyboard in Los Angeles. Spiati politici, istituzioni, pubbliche amministrazioni, studi professionali e imprenditori di livello nazionale. Lo ha scoperto la Polizia che ha smantellato una centrale di cyberspionaggio che per anni ha raccolto notizie riservate e dati sensibili (ANSA/AP Photo/Damian Dovarganes, File) [CopyrightNotice: Copyright 2016 The Associated Press. All rights reserved. This material may not be published, broadcast, rewritten or redistribu]

L’adesca su Fb e la costringe a prostituirsi. E’ accaduto a Cerignola (Foggia), dove la Polizia ha arrestato un uomo di 40 anni (del quale non sono state rese note le generalità), per estorsione e induzione e sfruttamento della prostituzione nei confronti di una ragazza.

L’arrestato è un incensurato, originario del Gargano, ma residente a Cerignola. La giovane – della quale non è stata resa nota l’età – ha presentato denuncia il 17 maggio dichiarando di essere vittima di una serie di minacce e richieste estorsive da parte di un uomo che l’aveva adescata su Facebook presentandosi come ragazzo immagine di noti locali notturni di Roma, con tanto di fotografie e muscoli ben in vista. Dopo un primo periodo di amicizia virtuale, l’uomo, minacciando di raccontare di questa amicizia al fidanzato della ragazza, si era fatto inviare un video ed una serie di fotografie intime. Da quel momento erano iniziati i ricatti da parte dell’uomo che l’ha costretta a prestazioni sessuali.

ansa

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO