Taranto: Piergiorgio Branzi inuagura il festival pugliese, tappe anche a Bari, Salice Salentino e Casarano

0
583

Quaranta scatti raccontano il Sud (e la Puglia), con la sua umanità quasi mitica, nell’omonima mostra di Piergiorgio Branzi, maestro della fotografia al quale è dedicata l’apertura della quattordicesima edizione di FotoArte. L’appuntamento con Branzi per il vernissage di «Sud» e il seminario «Il mio Sud», testimonianze di un lungo viaggio nel Meridione d’Italia iniziato negli anni Cinquanta, è al MuDi (Museo Diocesano) di Taranto, venerdì 26 maggio (ore 18), per la cerimonia d’inaugurazione della manifestazione ideata dal Circolo Fotografico il Castello, che quest’anno propone appuntamenti, oltre che nel capoluogo ionico (sino al 4 giugno), anche a Bari (3-9 giugno) e, in provincia di Lecce, a Salice Salentino (17-23 giugno) e Casarano (24-25 giugno).

L’iniziativa, rivolta a professionisti ed appassionati, prevede un articolato programma tra visione e partecipazione, con altre mostre personali e collettive, diversi seminari e, ancora, workshop e letture portfolio.

Al MuDi di Taranto (vico Seminario 1), insieme agli scatti di Branzi si potranno ammirare le opere di Andrea Pacanowski («Mutevole realtà»), Graziano Panfili («Di padre in figlio»), Franco Sortini («Tamburi, quartiere ai margini»), Peppe Carucci («Intentus animo»), Francesco Cacciuttolo («Aprite quella porta»), i mini portfoli degli utenti del Centro Diurno Basaglia («Racconti) e la collettiva dei soci del Circolo Fotografico Il Castello («La bellezza nell’imperfezione»).

Il programma nel capoluogo ionico proseguirà il 27 maggio, sempre al MuDi, con Branzi presidente di giura della tappa tarantina di Portfolio Italia, il Circuito ideato nel 2004 dalla Federazione Italiana Associazioni Fotografiche e diventato uno degli eventi fotografici più importanti del Paese. Dalle 10.10 alle 13.10 e dalle 16.10 alle 19.10 si alterneranno alla lettura Susanna Bertoni, Lisa Bernardini, Sandro Bini, Marcello Carrozzo, Luigi Erba, Saverio Langianni, e Andrea Pacanowski secondo una formula che verrà proposta anche il giorno seguente dalle ore 9.10 alle ore 13.10 con la proclamazione dei vincitori in serata.

Inoltre, sempre al Mudi, il 27 maggio è in programma il workshop di Max Angeloni (ore 9.30), «Lo stile narrativo-1000 modi per personalizzare una storia», mentre il 28 maggio un altro workshop, «Alla scoperta della street-photography», sarà tenuto da Donato Chirulli (9.30). Gli appuntamenti sono entrambi sostenuti dalla casa giapponese Fujifilm, che consentirà di provare le fotocamere e gli obiettivi top della propria produzione.

La ricca programmazione prevede ancora seminari, uno il 28 maggio (ore 18) con Andrea Pacanowski («Realtà indefinita»), un altro il 2 giugno (ore 10) con Roberto Pedron, chiamato a presentare in prima assoluta il suo ultimo reportage, «Amman», realizzato nello Speciality Hospital della capitale giordana, catturando gli sguardi di bambini che si domandano ancora il perché di una guerra dei grandi.

A Bari, città che per la prima volta entra a far parte di FotoArte, grazie all’organizzazione di Pio Meledandri, aprirà i battenti la mostra di Alessandro Capurso, «Suburbia-Sotto la città», che sarà inaugurata il 3 giugno (ore 19, Spazio Giovani di via Venezia 41) alla presenza dell’Assessora alle Politiche Giovanili, Educative, Università e Ricerca del Comune di Bari, Paola Romano (apertura sino al 9 giugno, ore 11-13/18-20).

Quindi, il 5 giugno (ore 19, Il Pane e le Rose di via Cairoli 184) è in programma il vernissage della collettiva «Le 10 Bellezze» con scatti di Annamaria Renna, Camilla Piergiovanni, Chiara Loiudice, Donatella Rossano, Fara Meledandri, Francesca De Santis, Ivana Lorusso, Ornella de Carlo, Eleonora De Gaetani e Silvia D’Attoma (sino al 15 giugno, da lun. a sab. ore 13-15/19-23). In calendario anche un incontro con Giuseppe Scaglione e Pio Meledandri, il 9 giugno (ore 18, Spazio Giovani) in occasione del finissage della mostra «Suburbia».

Il programma di Salice Salentino, allestito dall’associazione FotoFucina (via Cairoli 89), prevede un incontro d’autore, «Cerchiamo Bellezza» con Sergio Ramazzotti, il 17 giugno (ore 19.30), un laboratorio di ripresa analogica, sviluppo del negativo e acquisizione digitale con Alessandro Signore e Luica Oliani, il 19 giugno (ore 9-13/15-18, info presidenza@fotofucina.it), e l’inaugurazione della mostra dei soci, «Cerchiamo Bellezza», il 23 giugno (ore 19.30).

La stessa mostra verrà inaugurata il 24 giugno (ore 19), a Casarano, dove Photosintesi, nella sede della Scuola Paritaria Internazionale di via Cavour (ore 9), propone anche il reportage su Saharawi di Giulio di Meo, «Il deserto intorno», e la collettiva «Il mare intorno» realizzata in collaborazione con il teatro Crest di Taranto, il Circolo Fotografico Il Castello, Witness Journal e Isolab. Chiude il programma (ore 10,30) il seminario di Riccardo Melosu «Il ritratto».

Info dettagliate su www.fotoartepuglia.com.

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO