A Conversano il Libro Possibile Caffè dal 9-14 maggio

0
1008

Nuova settimana al Libro Possibile Caffè di Conversano con tante iniziative culturali per adulti e bambini e importanti incontro ospitati nel Castello. Questo il programma dal 9 al 14 maggio.

Un dibattito sui beni culturali con Giuliano Volpe e Luciano Canfora

Si parte martedì 9 maggio con un appuntamento interamente dedicato alle bellezze paesaggistiche dell’Italia. Giuliano Volpe, archeologo e già rettore dell’Università Foggia, presenta alle 19 il suo ultimo libro, “Un patrimonio italiano: beni culturali, paesaggio e cittadini”.

Ad affiancare durante l’incontro il Presidente del Consiglio Superiore per i Beni Culturali e Paesaggistici sarà un altro luminare barese, un nome che non ha bisogno di presentazioni: Luciano Canfora. I due intavoleranno così un dibattito sul valore e sulla salvaguardia dei beni culturali e paesaggistici in Italia, un ‘tesoro’ che il nostro Paese non è ancora riuscito a valorizzare e a sfruttare appieno negli anni, capace di attrarre migliaia di turisti da tutto il mondo. Il pubblico verrà così accompagnato attraverso un viaggio nell’Italia migliore, un tour ideale tra musei, parchi, monumenti, gestiti “dal basso”: tante soluzioni diverse che dimostrano come sia possibile fare dell’eredità culturale un elemento vivo e un fattore di coesione e di crescita di una comunità.

Silvia Avallone presenta “Da dove la vita è perfetta”

La seconda importante presentazione si terrà mercoledì 10 maggio e vedrà protagonista Silvia Avallone con la sua ultima opera, “Da dove la vita è perfetta”. Insieme alla scrittrice dialogherà la docente Cecilia Pignataro.

Tra le pagine del romanzo si sviluppa l’universo dei protagonisti, le cui vite si intrecciano all’interno di un quartiere periferico. Un viaggio alla scoperta delle storie di Adele, una ragazzina che non si aspettava nulla dalla vita, da cui invece riceverà una decisione irreparabile, Manuel, che per un pezzetto di mondo placcato oro è disposto a tutto ma sembra nato per perdere. Ci sono poi Dora e Fabio, che si amano quasi da sempre ma sono costretti ad affrontare il desiderio di un figlio che non arriva, e Zeno, che dei desideri ha già imparato a fare a meno nel pieno dei suoi 17 anni. Amore e abbandono diventano così protagonisti nella storia, dove si indagano le mille difficoltà e incomprensioni quotidiane generate dall’essere padri, madri e figli.

Le altre presentazioni letterarie

Gli appuntamenti dedicati alla lettura proseguono poi l’11 maggio alle ore 19 con “L’aperitivo con lo scrittore”, che ospiterà Michele Aprile e il suo ultimo libro “Voglio le lenticchie il mercoledì”. Un racconto attualissimo sulla sofferenza della precarietà e della perdita del lavoro, alleviate dal sapore della tradizione: le mitiche lenticchie del mercoledì diventano così un rifugio sicuro per il malconcio protagonista del romanzo, esposto diverse volte alle innumerevoli intemperie della vita. Durante l’incontro interverrà Katia D’Errico.

Sabato in musica

Sabato 13 maggio, a partire dalle ore 21, tornano gli appuntamenti con la musica sotto la direzione artistica di Beppe Delre. Ad allietare con le note il pubblico del caffè letterario sarà il poliedrico jazzista Marco Giuliani – accompagnato da Bruno Montrone e il suo organo hammond – con il progetto “Tencolor”, suo esordio discografico.

Si tratta di un omaggio ‘a colori’ a Luigi Tenco, con cui il musicista vuole distruggere l’immagine malinconica che sembra connotare la figura del tormentato cantautore. Grazie alla sua voce e alla chitarra Giuliani presenterà al pubblico invece l’ironia e la passione per ogni argomento che contraddistingueva la produzione di Tenco.

Appuntamenti per i bambini

Chiude la settimana di iniziative domenica 14 maggio alle ore 18 Chiara Liuzzi con un nuovo gioco laboratorio dedicato ai bambini dai 3 ai 10 anni. Sarà presentato “Questo strano strano mondo”: i piccoli verranno accompagnati nel mondo dell’improvvisazione, dove impareranno ad ascoltare le emozioni che albergano nel loro corpo e ad aprire canali comunicativi imprevedibili e profondi con le persone.

Una forma compositiva che fa appello alla creatività, alla capacità di comunicazione e allo sviluppo personale. Come dimostrano i giochi contenuti nel libro, infatti, l’uso dei materiali è più libero che tecnico e più che il prodotto finale conta il processo attraverso il quale lo si realizza.

Per tutti gli eventi è consigliabile la prenotazione ai numeri 3939990505 e 3458058767 o alla mail info@libropossibilecaffe.com.

Per maggiori informazioni: www.libropossibile.com

Maria Cristina Consiglio

 

LASCIA UN COMMENTO