Università degli Studi di Bari – Seminario “Agire educativo e disagio sociale”, intervento della senatrice Angela D’Onghia

0
695

“La collaborazione tra scuola e territorio è fondamentale per contrastare il disagio sociale che spesso è fonte anche di dispersione scolastica”.

Lo afferma la sottosegretaria al MIUR, senatrice Angela D’Onghia, che domani, venerdì 5 maggio, interverrà al seminario di studio “Agire educativo e disagio sociale” che si terrà all’Università degli Studi ‘Aldo Moro’ di Bari.

“Per questo occorre essere tutti dalla stessa parte”, continua la senatrice, “perché solo in sinergia si possono attuare buone pratiche educative che coinvolgano anche realtà extra scolastiche. La crescita dei nostri giovani non può prescindere da un sistema di orientamento continuo. Di qui l’importanza della formazione dei docenti e dell’aggiornamento della didattica che vede gli insegnanti riappropriarsi del ruolo sociale non solo di depositari del sapere ma anche di guide propositive per gli studenti. Nella società in cui viviamo, afflitta da malcostume e  crollo dei valori etici, la scuola e quindi l’educazione al sapere hanno un ruolo fondamentale per una partecipazione consapevole e responsabile alla vita democratica del proprio Paese. Anche le famiglie vanno inserite in percorsi di coinvolgimento con attività socializzanti. In questo senso politiche mirate ad una più significativa presenza dell’educazione artistica e musicale nelle scuole di ogni ordine e grado, per esempio, possono contribuire ad un’azione di integrazione ed inclusione sociale favorendo un’interazione fra gli istituti scolastici e le famiglie”.

“E’ questa un’opportunità per accompagnare il processo di crescita delle giovani generazioni”, conclude la sottosegretaria D’Onghia, “e che può aiutare a contrastare il disagio sociale proprio con il coinvolgimento in esperienze educative e culturali fondamentali per la crescita di ciascuno individuo”.

di Antonio Carbonara

LASCIA UN COMMENTO