Bari: “Rugby nei parchi” al parco 2 Giugno, sabato 6 maggio la manifestazione itinerante della Federazione del rugby

0
727

“Rugby nei Parchi”, la manifestazione nazionale itinerante giunta quest’anno alla 6° edizione, farà  tappa a Bari sabato 6 maggio nel parco 2 Giugno, a partire dalle ore 15.

Sei le città coinvolte nell’edizione 2017, sei parchi metropolitani a fare da scenario a un evento che coinvolge bambini e bambine, dai 5 ai 13 anni. Dopo Milano e Catania, toccherà a Bari, da cui la manifestazione ripartirà verso Ravenna, Firenze e Napoli.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina, a Palazzo di Città, da Emanuela Bertoli dell’ASD “Rugby nei Parchi” alla presenza dell’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli, del presidente del Coni Puglia Angelo Giliberto e di Carmine Volpetti, dirigente del Tigri Rugby Bari.

“Si tratta di un evento importante, non solo sportivo – ha spiegato Emanuela Bertoli – , un’esperienza di gioco ma anche di condivisione dei valori di cui il rugby è portavoce, capace di appassionare i ragazzi insieme ai genitori. Un’importante occasione per vivere la città all’aperto, promuovere lo sport diffuso e destrutturato negli spazi verdi metropolitani, lavorando sull’inclusione e sul coinvolgimento sociale. Per la tappa di Bari le aspettative sono tante e  le premesse sono  ottime, siamo convinti quindi che anche qui, raggiungeremo risultati apprezzabili rispetto alle finalità della manifestazione”.

“Oggi stiamo presentando una bella manifestazione – ha dichiarato Pietro Petruzzelli – un evento sportivo nazionale a carattere itinerante che per la prima volta la città di Bari si appresta a ospitare. Ciò è sicuramente  motivo  di  soddisfazione per  l’amministrazione comunale perché rappresenta il concreto  riconoscimento dell’impegno che continuiamo a profondere per sensibilizzare soprattutto i più giovani alla pratica sportiva. Nella convinzione  che il benessere fisico ben si coniuga con lo sport, in particolare quello amatoriale, questa amministrazione già da due anni, attraverso appositi bandi, contribuisce a realizzare progetti e iniziative sportive da organizzare  negli  spazi  pubblici della città. Il nostro obiettivo è quello di trasformare Bari in una palestra a cielo aperto allestendo playground in  tutta  la città con l’installazione di attrezzi ginnici.

“In rappresentanza del mondo sportivo pugliese – ha continuato AngeloGiliberto – desidero ringraziare gli organizzatori per aver inserito Bari nel  circuito itinerante della manifestazione. Questo è un lusinghiero riconoscimento del lavoro di rete che le federazioni e le associazioni sportive svolgono sul  nostro territorio per raggiungere sempre maggiori obiettivi di crescita. Non è superfluo ricordare infatti che la  Puglia è la regione che ha  dimostrato il  maggior incremento nella pratica  sportiva”.

“Sabato saremo al parco 2 Giugno con i nostri  istruttori – ha  detto  Carmine Volpetti – che, attraverso attività ludiche programmate, avranno il compito di avvicinare i più piccoli ma anche le loro famiglie al rugby e ai valori che veicola: il rispetto, la condivisione, la disciplina, la partecipazione, il divertimento. E che lo rendono uno sport “sociale”, praticabile sempre”.

La formula dell’edizione 2017 ricalca quelle consolidate delle scorse edizioni e prevede due attività: una riservata ai neofiti, a tutti quei bambini che desiderano avvicinarsi allo sport, l’altra invece dedicata a chi già gioca, che offrirà tornei federali e raggruppamenti per categoria. In conclusione, come da tradizione, i bambini e le famiglie vivranno insieme il classico Terzo Tempo, trasformato in una “merenda” condivisa.

Il format, anche quest’anno, è reso possibile dalle prestigiose partnership scelte da “Rugby nei Parchi”: la sponsorizzazione di Generali Italia si inserisce in una più ampia serie di attività attraverso cui il gruppo, con la propria rete distributiva, sostiene iniziative locali che promuovono il mondo dello sport e del benessere e la responsabilità sociale; DeAKids (canali Sky 601 e 602), invece, è mediapartner dell’evento, di cui condivide la mission e la comunicazione dei valori sani dello sport, del vivere insieme alla famiglia momenti di divertimento e crescita. Anche l’Università Cattolica tra i partner dell’evento

Fondazione Telethon sarà main charity partner della sesta edizione della manifestazione: sarà presente all’evento con i suoi banchetti per la distribuzione di prodotti solidali per raccogliere fondi in favore della ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare.

La manifestazione, totalmente gratuita, è patrocinata dalla Federazione Italiana Rugby. L’hashtag legato all’iniziativa è #RnP2017.

Le bambine e i bambini, dai 5 ai 13 anni, dovranno essere accompagnate almeno da un genitore.

di Antonio Carbonara

Biofarma

LASCIA UN COMMENTO