In Puglia 32% minori in povertà relativa, presentato dossier di Save the Children

0
416
Children play in a tent set up for them by the 'Save the Children' humanitarian organization in Amatrice, Lazio region, two days after the devastating earthquake that hit central Italy, 26 August 2016. The Civil Protection Department said Friday the latest provisional death toll from Wednesday' earthquake in central Italy is of 267 dead. ANSA/ SAVE THE CHILDREN PRESS OFFICE +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

In Puglia il 32% dei minori è in povertà relativa. E’ il dato che emerge dal nuovo rapporto sulla povertà educativa in Italia di Save the Children, presentato oggi in occasione del rilancio della campagna per il contrasto alla povertà educativa.

I servizi per l’infanzia sono garantiti solo per il 5% dei bambini e quasi la totalità delle classi della scuola primaria (83%) e secondaria di I grado (94%) non ha il tempo pieno.
All’incirca 1 ragazzo su 5 abbandona gli studi prima del tempo e 3 bambini su 4 non usufruiscono del servizio mensa. Più della metà di bambini e ragazzi (67%) non partecipa ad attività culturali e ricreative.
In occasione del rilancio della campagna “Illuminiamo il futuro” per il contrasto alla povertà educativa, l’organizzazione dà il via ad una petizione, sul sito www.illuminiamoilfuturo.it, per chiedere asilo nido e mense scolastiche per tutti i bambini e l’attuazione immediata del piano di contrasto alla povertà. Dal 3 al 9 aprile mobilitazione con oltre 90 eventi in regione.

ansa

di Maria Cristina Consiglio

LASCIA UN COMMENTO